Parigi. Beaune: “siamo onesti, l’adesione dell’Ucraina all’Europa richiederebbe 15 o 20 anni”

- Advertisement -

AgenPress – Un’offerta dell’Ucraina per entrare nell’UE non potrebbe essere finalizzata per “15 o 20 anni”.

Parlando a Radio J a Parigi, Clement Beaune, ministro francese per gli Affari europei ha detto: “Dobbiamo essere onesti. Se dici che l’Ucraina entrerà a far parte dell’UE tra sei mesi, o un anno o due, stai mentendo. Probabilmente tra 15 o 20 anni, ci vuole molto tempo”. Parole che sono state una doccia fredda per le speranza di Volodymyr Zelensky.

- Advertisement -

Ci vuole molto tempo e non voglio che vendiamo illusioni e bugie. Se diciamo agli ucraini “benvenuti nell’Unione europea, ma non avete letto completamente il contratto, la nota a piè di pagina dice: sarà tra 15 anni”, allora penso che stiamo preparando il terreno per la delusione di un’intera generazione di Ucraini”

Il ministro francese ha proseguito affermando che la recente proposta di Macron di creare una nuova comunità politica europea al di fuori dell’UE, inclusa l’Ucraina, “non era un’alternativa” a qualsiasi adesione all’UE per l’Ucraina e “non ha impedito la sua futura adesione all’UE”.

“Si tratta di un progetto complementare all’Unione Europea, che può offrire un progetto politico concreto a Paesi che non sono nel cuore dell’Unione Europea ma che vogliono avvicinarsi all’Unione”, ha affermato il ministro.

- Advertisement -

Zelensky ha dichiarato sabato in un discorso che qualsiasi alternativa all’adesione dell’Ucraina all’Unione europea sarebbe un “compromesso” con la Russia, in risposta al progetto proposto da Macron.

Beaune ha ripetuto l’offerta del presidente francese Emmanuel Macron di creare una “comunità politica europea” più libera che potrebbe aiutare a integrare prima l’Ucraina, aggiungendo: “Non voglio offrire agli ucraini illusioni o bugie”.

Zelensky ha rifiutato quelli che ha definito “tali compromessi” e ha insistito per un avvio immediato del processo verso la piena adesione all’UE.

Le aspirazioni dell’Ucraina ad aderire all’UE e alla Nato sono viste come la ragione principale per cui il presidente russo Vladimir Putin ha lanciato la sua invasione.

L’iniziativa della comunità politica europea di Macron dovrebbe essere discussa in un vertice dell’UE a giugno.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati