Dati Covid in tempo Reale

All countries
347,310,571
Confermati
Updated on 22 January 2022 11:46
All countries
274,624,830
Ricoverati
Updated on 22 January 2022 11:46
All countries
5,604,886
Morti
Updated on 22 January 2022 11:46

Patrick Zaki è a casa. Tutto bene, voglio essere in Italia il prima possibile, a Bologna, la mia città, la mia università

- Advertisement -

AgenPress – Patrick Zaki è libero. È stato scarcerato da un commissariato di Mansura e ha riabbracciare la madre in una stretta via su cui affaccia il commissariato, fra transenne della polizia del traffico e un camion con rimorchio. Per abbracciare la madre Patrick ha lasciato a terra un sacco bianco di plastica che portava assieme a una borsa nera.

 “Tutto bene”. Queste le prime parole che Patrick Zaki ha pronunciato, parlando in italiano.  “Sto aspettando, vedrò nei prossimi giorni cosa succede: voglio essere in Italia il prima possibile, appena potrò andrò direttamente a Bologna, la mia città, la mia gente, la mia università. Voglio dire molte grazie agli italiani, a Bologna, all’Università, ai miei colleghi, a chiunque mi abbia sostenuto”

- Advertisement -

Una delle prime cose che Patrick Zaki ha fatto non appena arrivato a casa  è stato indossare una maglietta dell’Università di Bologna, che l’ateneo gli aveva fatto recapitare. La rete degli attivisti che per 22 mesi si è battuta per la sua liberazione ha diffuso una foto in cui Patrick indossa, orgoglioso, la maglietta della sua Università.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati