Perché i blog continuano a mantenere la loro rilevanza

- Advertisement -

AgenPress. Dalla loro nascita, i blog e i sistemi informatici che li supportano hanno fatto ben più che dei semplici passi avanti: sono diventati un sistema complesso e flessibile per gestire i siti internet e la relazione con i visitatori. Quindi, se vi interessa sapere come aprire un blog e il perché dovreste farlo subito, con questo articolo vi chiarirete le idee.

I blog nel mondo: un terzo del totale

- Advertisement -

Una ricerca ci permette di stabilire che i blog sono davvero molto diffusi: i dati aggiornati al 2022 ci dicono che su oltre 1,7 miliardi di siti al mondo, ben 600 milioni sono dei blog. Ciò nonostante, dobbiamo mettere i puntini sulle i: non tutti quelli che sembrano blog lo sono davvero!

In realtà, ciò che succede è che i programmi di gestione dei blog sono talmente flessibili da permettere di creare non solo un blog classico ma anche, e soprattutto, un sito internet a tutti gli effetti. Ciò è facilitato dalla semplicità di gestione dei diversi sistemi, che permettono anche a persone con poca esperienza informatica di programmare un sito, soprattutto grazie ai diversi template gratuiti che questi sistemi di gestione mettono a disposizione dei loro utenti per creare un blog completo partendo da zero, limitandosi a sostituire i dati personali con quelli di default.

Perché creare proprio un blog?

- Advertisement -

L’informatica (il cui sviluppo rappresenta una priorità nel PNRR) ha visto susseguirsi diverse fasi tecnologiche, con tendenze e correnti al suo interno. Alcune di queste tendenze, come spesso accade, si sono esauriti, e i sistemi utilizzati sono andati progressivamente in disuso, soprattutto considerando l’aumento d’importanza delle ricerche sui diversi motori come Google e Bing.

In pratica, un motore di ricerca come Google indicizza i siti in base a un algoritmo molto complesso (e segreto) che utilizza le cosiddette “parole chiave”, ovvero i termini ricercati dagli utenti. E questo ha determinato l’importanza dei testi all’interno dei siti internet. Tant’è che soluzioni tecniche un tempo molto popolari, come i siti realizzati in Flash, sono state progressivamente abbandonate proprio per la difficoltà di indicizzazione.

Se pensiamo che ogni giorno su Google vengono effettuate circa 3,5 miliardi di ricerche diverse (una media di 1,4 per ogni utente al mondo) si comprende perfettamente quanto l’aspetto del “farsi trovare” sia fondamentale.

L’impatto di un blog

Scrivere testi informativi, a metà tra informazione e comunicazione, permette di ottenere numerosi effetti importanti per la promozione aziendale e, quindi, per il suo successo commerciale. Come abbiamo visto, spesso ciò avviene in maniera più diretta ed efficace di quanto non accada con altri sistemi.

1 – Massimizza l’impatto delle parole chiave

Una frequenza ottimale di parole chiave inserite nei testi del nostro blog permette di scalare le classifiche di Google e di farsi trovare all’interno dell’elenco dei risultati. Se il blog pubblica di frequente contenuti organici, sarà più facile che l’azienda venga trovata dai nuovi clienti: più potenziali clienti arrivano, meglio è.

2 – Aumenta l’autorevolezza aziendale

Gran parte dei consumatori moderni acquistano esclusivamente dalle aziende di cui si fidano e hanno sentito parlare: ben il 90% degli italiani legge le recensioni sull’azienda e i suoi prodotti prima di fare acquisti. Un blog serve per aumentare tale fiducia, creando nuovi business lead, e aumentando le vendite e la visibilità.

3 – Aumenta il traffico verso il sito

Tramite un’opportuna azione di collegamento, l’ingresso di nuovi visitatori sul blog si traduce in un aumento delle visite anche sul sito (ed eventualmente sull’eCommerce aziendale). Inoltre, il collegamento con link interni ad altri articoli nello stesso sito aumenta l’autorevolezza del sito stesso e lo fa salire nelle classifiche di Google.

4 – Stimola il coinvolgimento tramite i social media

Un articolo interessante che fornisce contenuti utili ai suoi lettori, oltre a venir letto e apprezzato diventa un prezioso vademecum. I lettori che l’hanno trovato interessante probabilmente lo condivideranno sui loro social media, così da ampliare enormemente il reach su tutti i loro contatti. Come avere centinaia di pubblicitari gratis al proprio servizio.

L’importanza della regolarità di pubblicazione

Come abbiamo visto, non mancano i buoni motivi per aprire un blog aziendale, ma quello che più importa, se prendete una decisione di questo tipo, è garantire una periodicità di pubblicazione. Non c’è niente di peggio di intraprendere una strategia aziendale basata sulla creazione di un blog e dei suoi contenuti che viene poi abbandonato nel tempo.

Se non c’è la possibilità di mantenere la regolarità di pubblicazione è in questo caso preferibile chiudere il blog, almeno per un certo periodo, lasciandolo in standby (quindi, non visibile) ed evitando così di dare l’idea che sia stato dimenticato.

Se continuerete a espandere il blog con nuovi articoli secondo un piano editoriale ben stabilito, i risultati verranno con il tempo: vedrete che il vostro sito, nel giro di qualche mese, inizierà a scalare le classifiche di Google per andarsi a posizionare nell’Olimpo della prima pagina, soprattutto se affiancherete alla creazione di contenuti una buona strategia SEO per la scelta delle parole chiave.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati