Perché la sicurezza informatica dovrebbe essere la tua priorità nel 2022?

- Advertisement -

AgenPress. Che tu sia un privato cittadino o il manager di una grande azienda c’è qualcosa che dovresti sapere.

Se non hai ancora preso in considerazione l’idea di migliorare la tua sicurezza informatica nel 2022, è giunto il momento di pensare seriamente a come gestire la cosa.

- Advertisement -

Basta dare un’occhiata alle notizie di cronaca o ai giornali per rendersi conto dell’importanza della questione. Nel 2022 il numero di attacchi informatici è cresciuto ancora, prendendo di mira obbiettivi sempre più importanti e grandi.

Gli hacker sembrano avere sempre meno paura delle grandi istituzioni e fanno fortuna basandosi sullo scarso livello di sicurezza informatica che molte delle infrastrutture italiane, purtroppo, possono ancora vantare. Le cose sono simili anche all’estero, nonostante un maggiore livello di sicurezza informatica.

Cos’è di preciso la sicurezza informatica?

- Advertisement -

Con il termine sicurezza informatica si va a racchiudere un insieme di pratiche, programmi ed azioni volte ad evitare l’utilizzo non autorizzato di sistemi informatici.
La sicurezza informatica è quindi quella branca di scienza volta a proteggere e rendere sicuri i sistemi, le reti, i dispositivi mobili, i programmi ed i dati da qualsiasi tipo di azione non autorizzata in grado di alterarne il funzionamento o lo scopo.

Al giorno d’oggi gli attacchi che un sistema di sicurezza informatica deve essere in grado di sopportare sono tra i più svariati. Per questo motivo, nel corso degli ultimi anni, questa branca ha fatto grandi passi in avanti in termini di dimensioni ed importanza.

Perché qualcuno dovrebbe pensare all’acquisto e l’utilizzo di programmi per la sicurezza informatica?

L’evoluzione tecnologica ha portato a grandi margini di crescita per le aziende. Al giorno d’oggi molti dei business più grandi al mondo sono in tale posizione di rilievo per un utilizzo attento ed innovativo delle caratteristiche uniche della rete.

Anche per i privati si può fare un discorso simile: il web amplifica le azioni che uno può fare, rendendo così più comode diverse pratiche. Le azioni che si fanno su internet si basano sulla condivisione dei propri dati personali ed è proprio qui che la cybersicurezza entra in gioco. Ecco, quindi, che strumenti come anti malware, firewall o VPN trovano il proprio senso di esistere.

I motivi per i quali aziende e cittadini dovrebbero muoversi verso un miglioramento della propria sicurezza informatica sono molteplici: abbiamo provato ad elencarne diversi.

I cyberattacchi stanno aumentando

Ne abbiamo già parlato nell’introduzione in calce a questo articolo ma è giusto ripeterlo: il numero di attacchi informatici nel corso degli ultimi anni non ha fatto che aumentare.

L’aumento è repentino ed è legato ad un sempre maggiore utilizzo di Internet come strumento per la vita quotidiana. Non ci sono dati a supporto di una diminuzione di questo genere di attacchi proprio perché, in futuro, internet manterrà una posizione di assoluta importanza nel quotidiano.

Queste informazioni valgono sia per i singoli utenti che per le grandi aziende.
Basta farsi un giro sui motori di ricerca per vedere il quantitativo esorbitante di attacchi che, mensilmente, vengono portati a termine da gruppi organizzati per fini economici.

Si è perennemente connessi alla rete

Un’altra motivazione per la quale è importante iniziare ad investire sulla cybersicurezza quanto prima è data da un semplice parametro: quante ore stiamo connessi ad internet durante il corso di una giornata.

Al giorno d’oggi, secondo delle ricerche, in media usiamo internet per circa sei ore al giorno. Queste sei ore al giorno sono sei ore in cui siamo vulnerabili a intercettazioni e ad attacchi con malware. L’assenza di sistemi di protezione adeguati rende i rischi molto tangibili.

La faccenda si complica di più se a queste sei ore aggiungiamo tutto l’internet che, passivamente, utilizziamo grazie alla connettività dei nostri smartphone.
Anche su questi dispositivi è importante migliorare il livello di sicurezza informatica.

Spesso basta poco per fare il salto di qualità

Un’azienda ed un privato non hanno bisogno degli stessi sforzi per avere un livello di sicurezza paragonabile; anzi, anche tra aziende diverse le differenze in termini economici possono essere enormi.

Per capire cosa fare e quanto spendere è necessario analizzare la propria situazione con attenzione ai dettagli.

Ci si ritiene suscettibili alle intercettazioni perché si usano spesso Wi-Fi pubbliche? Meglio ricorrere ad una VPN! Si ha paura dei ransomware? È bene dotarsi di antivirus! Acquistare tutti i sistemi di sicurezza in commercio senza analizzare prima la situazione in cui si trova,  è il modo perfetto per spendere inutilmente soldi, tempo e risorse.

La conoscenza è la strumentazione migliore per potersi proteggere nel modo adeguato dalle minacce del presente.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati