Dati Covid in tempo Reale

All countries
347,426,859
Confermati
Updated on 22 January 2022 13:46
All countries
274,735,174
Ricoverati
Updated on 22 January 2022 13:46
All countries
5,605,259
Morti
Updated on 22 January 2022 13:46

Pisa. Si ferisce con il fucile durante battuta di caccia, muore Cristian Ghilli campione del mondo tiro al volo

- Advertisement -

AgenPress – Si è ferito all’addome durante una battuta di caccia, Cristian Ghilli, 19enne campione mondiale juniores di tiro a volo (skeet) nei boschi di Montecatini val di Cecina, in provincia di Pisa. Il giovane era rimasto ferito da un colpo di fucile all’addome e alla mano partito accidentalmente dal suo fucile.

Secondo quanto ricostruito, lo sparo e sarebbe partito quando il giovane si era piegato per raccogliere da terra i bossoli. Le sue condizioni sono apparse subito molto gravi: trasferito in ospedale in codice rosso, i medici hanno tentato un disperato intervento chirurgico all’addome per arrestare la grave emorragia in corso, ma Ghilli è morto durante l’operazione.

- Advertisement -

La Federazione italiana tiro a volo (FITAV) Toscana ha pubblicato, poche ore dopo la morte di Ghilli, un post di addio su Facebook:

“Stasera siamo stati scossi da una terribile, devastante notizia, ed ancora stentiamo a credere che tutto ciò sia vero. Il nostro Cristian Ghilli ci ha abbandonato, spengendosi in ospedale all’età di 19 anni. Un terribile incidente lo ha strappato alla vita, e non possiamo fare altro che raccoglierci tutti insieme intorno a questo lutto infame, con l’anima straziata e il cuore rotto in miliardi di pezzi”, è l’inizio del post.

Quindi, il ricordo, sportivo ma non solo: “Cristian era un ragazzo solare, scherzoso e divertente, con un sorriso sempre pronto da sfoderare, amico di tutti, generoso, gentile, leale. Temibile avversario ma solo in pedana, con l’attitudine morale di un Vero Campione, e la grandezza agonistica pari a un Professionista, anche se ancora di così giovane età. Tutta Fitav Toscana lo ricorda per le sue imprese sportive, ma soprattutto per il bravo ragazzo che era, e per tutti i momenti spensierati e felici trascorsi insieme, in pedana e fuori, in trasferta o agli allenamenti, parte insieme a lui di un percorso bellissimo che è quello del Settore Giovanile, attraverso cui era cresciuto molto come agonista e come persona”.

- Advertisement -

“Cristian è e sarà per sempre con noi: è stata la nostra stella luminosa, e adesso continuerà ad illuminare i nostri passi anche da lassù. Ti vogliamo tanto bene, Cri. Fai buon viaggio”, la chiosa.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati