Dati Covid in tempo Reale

All countries
335,581,197
Confermati
Updated on 19 January 2022 10:37
All countries
268,953,728
Ricoverati
Updated on 19 January 2022 10:37
All countries
5,575,173
Morti
Updated on 19 January 2022 10:37

Pnrr: 33,8 miliardi di investimenti al Sud. Si tratta del 56% delle risorse allocabili territorialmente

- Advertisement -
AgenPress. Dal Pnrr arrrivano 33,8 miliardi di investimenti al Sud, sui 61,4 miliardi delle risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) e del Piano Nazionale Complementare (Pnc) assegnati al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims). Si tratta del 56% delle risorse allocabili territorialmente.
Istituita anche una Commissione per individuare le modalità di aggiornamento e revisione del sistema delle concessioni autostradali, in linea con le disposizioni comunitarie, che svolgerà un’attività di analisi e ricognizione dello stato del sistema delle concessioni autostradali.
La quota per il Sud degli investimenti di competenza del Mims sale al 63%, accelerando così il recupero del divario territoriale in termini di infrastrutture e mobilità.
Per il Ministro Enrico Giovannini “si tratta di interventi senza precedenti, basti pensare ai progetti per l’Alta Velocità ferroviaria Napoli-Bari, Salerno-Reggio Calabria e Palermo-Catania, che confermano la volontà del Governo di rispondere alle esigenze di aree finora penalizzate da una mancanza di investimenti protratta per anni e per favorirne lo sviluppo sociale e la competitività economica, oltre che a ridurre le disuguaglianze e accelerare la transizione ecologica”.
Per il Ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna, “le infrastrutture per la mobilità sono la chiave della riduzione dei divari Nord-Sud, e la progettazione legata al Pnrr può darci entro 5 anni opere attese da un ventennio”.
Il Mims sottolinea che si tratta del 56% delle risorse allocabili territorialmente, una quota ben superiore al 40% da destinare al Sud prevista nel Pnrr: “Se poi si considerano le sole risorse aggiuntive rispetto a quelle previste a legislazione vigente, la quota per il Sud degli investimenti di competenza del Mims sale al 63%”.
Quindi 36,1 miliardi di euro di investimenti sono di competenza del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims).
La Legge di Bilancio consente di estendere lo sforzo di rilancio del Paese avviato con il PNRR alla seconda metà del decennio, portando a circa 100 miliardi di euro l’impegno per investimenti di competenza Mims nei prossimi dieci anni a valere sui fondi del Next Generation EU e del Piano Nazionale Complementare (PNC), sui fondi ordinari a disposizione del Ministero e su ulteriori risorse derivanti dal Fondo Sviluppo e Coesione 2021-27 destinate a infrastrutture e sistemi di mobilità.
Inoltre è previsto un aumento strutturale del Fondo nazionale per il trasporto pubblico locale, che dagli attuali 4,95 miliardi di euro arriverà gradualmente fino a 5,35 miliardi di euro a partire dal 2026.
Gli investimenti previsti dalla Legge di Bilancio sono principalmente orientati:
allo sviluppo della mobilità sostenibile e alla decarbonizzazione del sistema dei trasporti, in linea con gli obiettivi e le misure del pacchetto europeo “Fit for 55” (2 miliardi di euro); al potenziamento delle infrastrutture ferroviarie, del trasporto rapido di massa e della mobilità locale (20,6 miliardi di euro); alla manutenzione e realizzazione di infrastrutture stradali, ponti e viadotti (10,8 miliardi di euro); al rafforzamento delle infrastrutture idriche e al completamento di opere pubbliche (0,7 miliardi di euro); alla realizzazione di opere necessarie per grandi eventi internazionali ospitati nel nostro Paese, in particolare le Olimpiadi Milano-Cortina 2026 e il Giubileo 2025 (1,7 miliardi di euro); al rafforzamento della flotta navale impegnata in attività di salvataggio e alla digitalizzazione del Mims per migliorare i servizi ai cittadini, alle imprese e alle pubbliche amministrazioni (0,3 miliardi di euro).
Le risorse della Legge di Bilancio si affiancheranno a quelle del PNRR fino al 2026, per investimenti fino all’anno 2036 con nuove risorse nazionali.
Sono previsti 12,3 miliardi di euro dal 2022 al 2026, 11,1 miliardi di euro dal 2027 al 2030, 12,6 miliardi di euro dal 2031 al 2036.

Gli investimenti per infrastrutture e mobilità sostenibili previsti dalla Legge di Bilancio 2022-2024:
Risorse Aggiuntive Mims, Investimenti (Legge 30 dicembre 2021, n. 234), in milioni di euro
SETTORI E DESCRIZIONE INVESTIMENTIRISORSE 
2022-2026
RISORSE
2027-2030
RISORSE
2030-2036
TOTALE RISORSE
STRATEGIA DI MOBILITÀ SOSTENIBILE2008001.0002.000
INFRASTRUTTURE FERROVIARIE5.8074.0506.05015.907
TRASPORTO PUBBLICO LOCALE E TRASPORTO RAPIDO DI MASSA1.0011.7501.9504.701
INFRASTRUTTURE STRADALI E MANUTENZIONE STRADE, PONTI E VIADOTTI2.8304.3203.60010.750
INFRASTRUTTURE IDRICHE E OPERE PUBBLICHE615800695
GRANDI EVENTI INTERNAZIONALI1.719001.719
ALTRI INTERVENTI10913366308
TOTALE MIMS12.28111.13312.66636.080
- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati