Dati Covid in tempo Reale

All countries
156,603,006
Confermati
Updated on 6 May 2021 22:20
All countries
134,722,542
Ricoverati
Updated on 6 May 2021 22:20
All countries
3,267,558
Morti
Updated on 6 May 2021 22:20
spot_img

Ponte Morandi sarà gestito da Benetton. Toti, 43 vittime e il governo lo ridà ad Autostrade

AgenPress – ″È Autostrade per l’Italia l’interlocutore per il passaggio di consegne del nuovo ponte di Genova. E sarà quindi Aspi a gestirlo, almeno fino all’eventuale revoca della concessione”.

Con queste poche righe il Ministero delle Infrastrutture, lunedì scorso, ha confermato al commissario per la ricostruzione, il sindaco Marco Bucci, quanto comunicato già un anno fa in una lettera intercorsa tra i due enti, ovvero che il nuovo viadotto deve essere dato alla concessionaria titolare della tratta autostradale attraversata, ovvero la A10 Genova-Savona.

“Ebbene, dopo due anni di minacce, immobilismo, proclami, giustizia promessa e rimandata il ponte di Genova verrà riconsegnato proprio ad Autostrade, come ha ordinato il Governo M5s-Pd”,  dichiara il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. “Voi ridate il ponte ad Autostrade senza ottenere nulla. Noi continuiamo a lavorare per l’interesse dei liguri. E intanto per la tragedia del Morandi e per le sue 43 vittime nessuno ancora ha pagato. Mentre a Roma litigavate, noi in Liguria almeno abbiamo ricostruito il ponte. Forse abbiamo ringhiato meno di voi… ma visti i risultati…”.

Nel testo c’è il rimando alla convenzione, alla necessità di stipulare un protocollo di intesa per gestire il passaggio di beni e aree e si anticipa la disponibilità dei tecnici del Mit, per gestire la transizione. In calce, la firma è della ministra Paola De Micheli, che si è assunta la responsabilità di rompere l’impasse rilevata dallo stesso Bucci, nei giorni scorsi, sul futuro immediato della nuova infrastruttura.

Affidare alla società di Benetton la gestione della nuova opera “rischia anche di essere l’unico modo per aprire al traffico in tempi ragionevoli”, scrive la Stampa. Fino all’eventuale revoca della concessione.

“Ho firmato io la lettera che ho poi inviato al sindaco Bucci, per la procedura di collaudo, di consegna e di gestione post-consegna, che va al concessionario”, ha detto De Micheli.

Nel frattempo, la struttura commissariale ha tuttavia affidato ad altri soggetti, attraverso richiesta di manifestazione di interesse, le ultime incombemnze che restano da compiere sul ponte, ovvero l’ispezione statica, l’ispezione dinamica, il collaudo: compiti che saranno svolti da un pool di aziende tra cui Anas, come conferma il sindaco Marco Bucci: “Abbiamo già affidato tutti i lavori, che saranno terminati entro il 29 lulio come da cronoprogramma”. Proprio ieri è arrivato l’asfalto e sono iniziate le attività di pavimentazione e di posa delll’asfalto medesimo.

spot_imgspot_img
spot_img

Altre News

Articoli Correlati