Putin chiede a Bennett la “restituzione” della Chiesa di S. Alessandro Nevsky di Gerusalemme

- Advertisement -

AgenPress – Mosca ha chiesto ad Israele di autorizzare il passaggio sotto il suo controllo della Cattedrale di S. Alessandro Nevsky di Gerusalemme. La richiesta è contenuta in una lettera che il presidente russo Vladimir Putin ha inviato – secondo i media – al premier Naftali Bennett sollecitandolo in questo senso.

La Chiesa si trova in Città Vecchia non distante dal Santo Sepolcro e il suo controllo si dice sia stato oggetto di una intesa tra il Cremlino e Israele due anni fa in occasione del rilascio da parte di Mosca della cittadina israelo-americana Naama Issachar detenuta in Russia dopo essere stata condannata a 7 anni per possesso di pochi grammi di marijuana.

- Advertisement -

Un Tribunale di Gerusalemme lo scorso mese ha tuttavia fermato il processo di registrazione ritenendo necessaria una decisione politica in merito e non solo amministrativa.

La Chiesa fu costruita alla fine del 19/o secolo ed è uno dei luoghi di tradizione russa più affollati di pellegrini in Città Vecchia. Dopo la rivoluzione del 1917, gli emigrati russi bianchi assunsero il controllo del luogo e da anni Mosca ne chiede la restituzione.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati