Putin firma la legge contro sentenze Corte europea dei diritti umani. Russia non è tenuta a rispettarle

- Advertisement -

AgenPress – Vladimir Putin ha firmato la legge in base alla quale la Russia non è tenuta a rispettare le decisioni della Corte europea dei diritti dell’uomo. Lo riporta il portale ufficiale di informazioni legali, riferisce la Tass.

Pertanto, le sentenze della CEDU contro la Russia adottate dopo il 15 marzo 2022 (data in cui la Russia ha annunciato l’uscita dal Consiglio d’Europa) non saranno attuate, mentre i risarcimenti secondo le sentenze della CEDU saranno effettuati solo in rubli e solo a conti in banche russe. Detto questo, l’ufficio del procuratore generale russo potrà effettuare pagamenti secondo le decisioni della CEDU fino al 1 gennaio 2023.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati