Dati Covid in tempo Reale

All countries
161,782,424
Confermati
Updated on 13 May 2021 22:38
All countries
140,628,399
Ricoverati
Updated on 13 May 2021 22:38
All countries
3,357,127
Morti
Updated on 13 May 2021 22:38
spot_img

Quota 100. Salvini: “abolirla? faremo le barricate”. Conte: “stiamo lavorando sui dettagli”

Agenpress – “Ho letto che i renziani vorrebbero abolire ‘quota 100’ e tornare alla Fornero. Noi faremo le barricate, se succede li teniamo chiusi in Parlamento giorno e notte”.

Lo ha detto Matteo Salvini stamani a Spoleto, al termine della visita al carcere di massima sicurezza, parlando della manovra fiscale del Governo. Il leader della Lega è ancora in Umbria per sostenere la candidatura a presidente della Regione di Donatella Tesei.

Matteo Renzi rilancia la proposta di Luigi Marattin di rimettere mano alla misura per il pensionamento anticipato varata dal governo M5s-Lega, per reperire risorse da destinare all’assegno unico per i figli. Ma il no di Luigi Di Maio è netto: quota 100 è una misura sperimentale che andrà a esaurirsi nel 2021, ma fino ad allora non si tocca.

“Quota 100 è un provvedimento ingiusto”, ha detto lo stesso Marattin, perché non riguarda solo gli operai, i disoccupati, gli infermieri e in genere chi fa lavori usuranti e gravosi, per i quali noi per primi abbiamo istituito l’Ape Social e per i quali è giusto il prepensionamento, ma usa miliardi di euro per mandare in pensione anticipata i dirigenti. Non è possibile che in Italia non si guardi mai ai più giovani. Noi preferiamo usare quelle risorse per abbassare le tasse e per dare risorse alle famiglie”.

Giuseppe Conte dice, invece, che “sulla misura stiamo lavorando ai dettagli, siamo in contatto con i tecnici del Mef”.

Il presidente dell’Inps Pasquale Tridico fa sapere che i risparmi dalla misura Quota 100, grazie a un’adesione che è stata inferiore alle attese, saranno di due miliardi nel 2020 e di due miliardi nel 2021.

Di abolizione parla il segretario di Più Europa, Benedetto Della Vedova. “Quota 100 carica sui giovani la propaganda a debito di Lega e M5S: va abolita, come +E chiede da sempre. Il tetragono no di Di Maio conferma la sua volontà di proseguire l’agenda gialloverde che ha dato pessimi risultati. Contenti che anche Italia Viva ne chieda ora lo stop. Il Pd, almeno su questo, non assecondi i grillini”.

spot_imgspot_img
spot_img

Altre News

Articoli Correlati