Dati Covid in tempo Reale

All countries
198,031,336
Confermati
Updated on 31 July 2021 04:59
All countries
177,204,802
Ricoverati
Updated on 31 July 2021 04:59
All countries
4,224,346
Morti
Updated on 31 July 2021 04:59

Recovery. Draghi, 26 mld a opere, Salerno-RC sarà vera alta velocità. 50 mld per Digitale, Innovazione, Cultura

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – “Sono stati stanziati entro il 2032, ulteriori 26 miliardi da destinare alla realizzazione di opere specifiche. Queste includono la linea ferroviaria ad Alta Velocità Salerno-Reggio Calabria – che diventerà una vera alta velocità – e l’attraversamento di Vicenza relativo alla linea ad Alta Velocità Milano-Venezia”.

Così il presidente del Consiglio Mario Draghi nelle comunicazioni in Aula alla Camera sul Recovery plan.

“La prima Missione” del Pnrr” riguarda i temi della Digitalizzazione, Innovazione, Competitività e Cultura.  Nel complesso, le risorse destinate a questa Missione sono quasi 50 miliardi, di cui 41 finanziate con il Dispositivo Europeo e 8,5 con il Piano complementare nazionale, pari al 27% delle risorse totali del Piano.

L’obiettivo principale è promuovere e sostenere la trasformazione digitale e l’innovazione del sistema produttivo del Paese”. “Noi vogliamo che dal 2027 le nostre ragazze e ragazzi possano avere accesso alle migliori esperienze educative, ovunque esse siano in Italia. Vogliamo che i nostri imprenditori, piccoli e grandi, possano lanciare e far crescere le loro attività rapidamente e efficientemente.

Vogliamo permettere alle donne imprenditrici di realizzare i loro progetti. Vogliamo che i lavoratori e le lavoratrici continuino ad acquisire le competenze per le professioni di oggi e di domani. Vogliamo che le persone più sole o vulnerabili possano esser assistite dagli operatori sanitari, dai volontarie dai loro famigliari nel miglior e più tempestivo modo possibile”, spiega Draghi. ”

Vogliamo che le pubbliche amministrazioni e i loro servizi siano accessibili senza ostacoli, senza costi e senza inutile spreco di tempo.Vogliamo insomma accelerare l’adozione della tecnologia – nel pubblico, nel privato e nelle famiglie – per dare alla fine del quinquennio 2021-26 eque opportunità a tutti”.

Altre News

Articoli Correlati