Dati Covid in tempo Reale

All countries
194,411,130
Confermati
Updated on 25 July 2021 04:48
All countries
174,750,363
Ricoverati
Updated on 25 July 2021 04:48
All countries
4,168,466
Morti
Updated on 25 July 2021 04:48

Recovery. Von der Leyen ringrazia Draghi: piano è ambizioso e lungimirante

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – “Grazie Mario. Il Recovery plan italiano soddisfa i criteri della Commissione europea, “è ambizioso e lungimirante. L’Italia ha il pieno sostegno della Commissione, c’è stata una cooperazione eccellente” ha detto la presidente Ursula von der Leyen nella  conferenza congiunta con il Presidente Mario Draghi negli studi di Cinecittà, a Roma.

“So che voi italiani avete vissuto tempi molto duri ma uscendo dalla crisi avete ispirato un intero continente. Con il Next generation Eu noi vogliamo, possiamo riplasmare il continente”.

“La campagna vaccinale procede velocemente come la squadra azzurra e tutto il paese e l’economia stanno riaprendo. E’ un momento speciale per l’Italia ed è un momento speciale per l’Ue”.

Von der Leyen ha ricordato i difficili momenti passati con la pandemia.  “Gli artisti hanno sofferto molto durante la pandemia ed è bello essere qui” a Cinecittà “e aver potuto vedere cosa farà l’Italia con gli investimenti che verranno dal Next Generation Eu”.

“La nostra approvazione oggi è fondamento per i 191,5 mld” del recovery plan dell’Italia. “Una volta approvato dal consiglio nelle prossime quattro settimane, saremo pronti a erogare i primi fondi. E’ l’inizio di un’attuazione che sarà dura, dovremo lavorare in modo duro e la Commissione sarà accanto a voi passo passo. Un’Italia più forte rende l’Europa più forte”. “Questa non è la fine di un viaggio comune, ma l’inizio dell’attuazione che richiederà un lavoro duro, io sarò al fianco” dell’Italia e anche la Commissione lo sarà, e sarà vigile”.

“In quattro settimane spero che il Consiglio approvi il Piano e potremo erogare i fondi”.  “Questa è una opportunità che capita una volta nella vita, c’è la possibilità di rimettersi in ordine e ripartire. Ci saranno riforme sulla concorrenza che ci aspetta riduca il tempo per facilitare i contratti nel settore pubblico, una riforma nel settore finanziario, e una riforma per ridurre la lunghezza dei processi, specialmente quelli civili”.

Altre News

Articoli Correlati