Renzi, Conte è come un clown a fine carriera. Gli dico io cosa fare, faccia ritirare i suoi ministri

- Advertisement -

AgenPress –  “Conte ormai è un clown a fine carriera, di quelli che non fanno più ridere. Il M5S decida cosa fare, ma la smetta di giocare sulla pelle dei cittadini”. Lo scrive su Twitter il leader di Italia viva, Matteo Renzi.

“E’ necessaria una verifica di maggioranza, come chiesto dal presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, “se il Movimento Cinque Stelle se ne va, a maggior ragione è un tema da affrontare tutti insieme con il presidente del Consiglio”, aggiunge nel corso di un punto stampa a Milano a margine della presentazione a Milano del libro di Claudio Martelli ‘Vita e persecuzione di Giovanni Falcone’.

- Advertisement -

“È chiaro – aggiunge – che se non c’è più il Movimento, per me si può andare avanti anche senza , ma bisogna vedere se ci sono la volontà e i numeri, e su che cosa. Qui c’è da non perdere i soldi europei, il Pnrr, da fare la legge di bilancio, poi forse qualcuno vuole fare la legge elettorale”.

 “Il Movimento Cinque Stelle ci faccia sapere. Penso che il Paese non possa più aspettare. C’è bisogno di rimettersi in moto – aggiunge – e che il governo Draghi possa governare, se vogliono andare ad elezioni si vada a elezioni, se vogliono andare avanti con questo governo si vada avanti con questo governo – ed è la scelta che noi preferiamo – se si vuole fare un Draghi bis lo si faccia, ma non si può più fare aspettare la gente. Perché quello che sta accadendo a livello internazionale è gravissimo”.

Conte “sta imponendo il suo narcisismo e la sua presenza in tutti i canali senza offrire una sola soluzione ai problemi del Paese”.

- Advertisement -

Gli “dico: se hai qualcosa da fare, falla. Io so come si fa, si fanno ritirare i ministri. Se invece vuole andare in maggioranza vada in maggioranza, se vuole andare all’opposizione ci vada, se non ci sono le condizioni e si deve andare a elezioni si vada a elezioni. Tutto, ma non questo clima di sfilacciamento dove la gente vede i problemi in busta paga, nella bolletta e pensa che la politica stia parlando di Conte, cioè del niente”, perché “il Paese ha delle emergenze. Conte o non Conte”. Per il leader di Italia Viva, “quello che ha fatto lui, dal Reddito di cittadinanza al Superbonus, recentemente contestati, ha anzi provocato un aumento dei problemi del Paese. Se i Cinque Stelle hanno qualcosa dire, lo dicano, altrimenti smettano con questa tarantella indecorosa”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati