Rochester. Rose Prissel (Dietista). Consigli dietetici durante il trattamento di chemioterapia

- Advertisement -

AgenPress –  La gente mangia per alimentare il proprio corpo. Questo dà ai pazienti forza e resistenza per alimentare tutto il giorno.

In nessun momento questo è più importante di quando una persona è in cura per il cancro. La chemioterapia e i trattamenti con radiazioni  possono avere un impatto sul corpo di una persona e influenzare in modo significativo la dieta.

- Advertisement -

“La chemioterapia non solo uccide le cellule tumorali in rapida divisione , ma può anche distruggere le cellule sane in rapida crescita”, afferma Rose Prissel, dietista della Mayo Clinic. “Ciò può causare nausea o alterazioni dell’appetito, portando i pazienti a consumare meno calorie del necessario. Altri trattamenti possono causare secchezza delle fauci , diarrea o stitichezza . Fortunatamente, questi effetti collaterali possono essere ridotti o addirittura superati e quindi migliorare l’alimentazione durante il trattamento”.

Una delle cose che i pazienti e gli operatori sanitari chiedono è il cambiamento di peso durante il trattamento. In genere, se un paziente perde più di 1 kg in una settimana, è importante scoprire se la perdita è stata intenzionale o meno. Se è intenzionale, il team di assistenza del paziente discuterà il motivo per cui ciò sta accadendo e si assicurerà che i piani di trattamento stiano andando bene.

“Se la perdita di peso non è intenzionale, è importante cercare la causa e fornire supporto. È importante evitare un rapido calo di peso perché il tessuto muscolare viene scomposto durante il trattamento. Ciò può portare a un’ulteriore perdita di resistenza del paziente”. dice Prissel.

- Advertisement -

La perdita di peso può anche causare uno scarso appetito. Questo è un effetto collaterale comune durante il trattamento del cancro.

“Per migliorare l’alimentazione durante questo periodo, è utile pianificare pasti piccoli e frequenti”, aggiunge Prissel. “Questo può essere scoraggiante perché i pazienti e gli operatori sanitari potrebbero non avere l’energia per preparare più pasti ogni giorno. Un modo per aggirare questo problema è riservare una parte di ciò che sarebbe stato normalmente consumato a colazione, pranzo e cena per un quarto piccolo pasto . Questo rende più facile pianificare e programmare pasti aggiuntivi con meno lavoro.”

I danni allo stomaco e al rivestimento intestinale durante il trattamento del cancro possono causare nausea e vomito. “Alcune cose che possono aiutare sarebbero la scelta di cibi facilmente digeribili, come carboidrati raffinati come pane bianco e patate. Inoltre, evita cibi ricchi di fibre e proteine, poiché questi alimenti richiedono più tempo per essere digeriti.

Mangia pasti piccoli e frequenti per evitare di sovraccaricare lo stomaco.

Alcuni trattamenti e farmaci contro il cancro possono causare disidratazione e diminuzione della produzione di saliva, che può portare a una fastidiosa secchezza delle fauci. Prissel afferma che aumentare l’assunzione di liquidi e masticare gomme o succhiare caramelle o scaglie di ghiaccio può aiutare a compensare che ciò accada.

“Altri effetti collaterali di alcuni trattamenti chemioterapici e radioterapici possono includere mal di gola o di bocca. Ciò può rendere scomodo e doloroso mangiare e bere. Mangiare cibi caldi o freddi potrebbe irritarlo, quindi mangia cibi a temperatura moderata o mangia cibi insipidi o morbido.” dice Prissel. “La diarrea può anche essere un problema scomodo o un segno di qualcosa di più serio. Limitare i latticini, evitare la caffeina e mangiare cibi morbidi a basso contenuto di fibre può aiutare a evitare che la diarrea porti ad altri problemi, come una grave disidratazione”.

È importante che i pazienti facciano il possibile per mantenere l’assunzione di calorie, proteine ​​e liquidi durante il trattamento del cancro. Prissel afferma che seguire le linee guida dietetiche offerte dal team sanitario può aiutare i pazienti a mantenere la loro forza e resistenza durante il trattamento.

“In alcuni casi, come il cancro avanzato, mangiare potrebbe non influenzare l’esito della malattia o del trattamento. In queste situazioni, cercare di seguire specifiche linee guida dietetiche, come aderire a una dieta povera di sodio o di grassi, potrebbe non essere I pazienti dovrebbero parlare con il loro team di assistenza di cosa possono aspettarsi durante il trattamento e per quanto tempo potrebbero durare i sintomi e discutere tutti i loro sintomi con il loro team di assistenza sanitaria, in particolare quelli che influenzano la loro dieta”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati