Dati Covid in tempo Reale

All countries
240,190,120
Confermati
Updated on 14 October 2021 18:56
All countries
215,766,611
Ricoverati
Updated on 14 October 2021 18:56
All countries
4,893,211
Morti
Updated on 14 October 2021 18:56

Roma. Calenda, mo me commuovo. State boni. Vinceremo. Salvini? Basta bulli di cartapesta!

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – “Io penso che alla fine, sorprendentemente, al ballottaggio andremo io e Gualtieri. Michetti non ci arriverà, ha fatto una campagna elettorale inesistente, un programma copiato. Me lo auguro perché sarebbe una bel ballottaggio”. Lo ha detto il candidato sindaco Carlo Calenda, arrivando a piazza del Popolo per il comizio di chiusura della campagna elettorale.

“Noi siamo una lista civica e il 90 percento dei candidati sono ingegneri, medici, professionisti e verrà votata da centro, destra e sinistra. Andremo noi al ballottaggio e vinceremo”, ha aggiunto sottolineando che  “c’è nervosismo nel Pd. Io tiro dritto. Vedo un ambiente strepitoso qui in piazza”.

Da quanto si apprende dagli organizzatori sono oltre cinquemila le persone in piazza del Popolo per il comizio di chiusura per Carlo Calenda. Riempita sia la parte concessa dalla questura delimitata dalle transenne, che quella dell’obelisco.

“Salvini? “Basta poi con i bulli di cartapesta. Basta perché non vogliamo finire con Raggi e Di Maio, perché vogliamo fare un lavoro serio. Gualtieri cosa sono questi slogan? Parli di “Roma in 15 minuti. Ma spiega cosa vuoi fare. Che sono questi slogan? Basta. È finito il tempo in cui i politici pensavano di poter prendere i voti sulla base dell’appartenenza”, ha aggiunto.

“Mo me commuovo. State ‘boni’. Vi dico una cosa: inizio da questa piazza, una piazza che non è solo di Salvini e Meloni ma di noi riformisti, noi vinciamo. Michetti pensavi di governare Roma senza programma perché avevi la Meloni – ha aggiunto il leader di Azione dal Palco -. Ma non ci arriverai a governare la Capitale, perché Roma è una città molto più seria di te”.

Altre News

Articoli Correlati