Dati Covid in tempo Reale

All countries
345,944,742
Confermati
Updated on 21 January 2022 21:45
All countries
274,072,978
Ricoverati
Updated on 21 January 2022 21:45
All countries
5,600,495
Morti
Updated on 21 January 2022 21:45

Roma. Funerali di Raffaella Carrà. L’urna con le ceneri riposerà a San Giovanni Rotondo

- Advertisement -

AgenPress – Dopo tre giorni di lutto collettivo si sono svolti i funerali di Raffaella Carrà  scomparsa il 5 luglio scorso a 78 anni, nella Basilica di Santa Maria in Aracoeli, dove alle 12 sono iniziati i funerali.

La bara di legno spoglio, ultima volontà di Raffaella, è stata posta ai piedi dell’altare, circondata dai fiori. Simone Castaldi, 48 anni, frate della basilica di Santa Maria in Aracoeli ha celebrato il funerale assieme a quattro colleghi cappuccini di San Giovanni Rotondo, a cui la Carrà e anche il suo ex compagno Japino, devoti a Padre Pio, erano legati da un rapporto di amicizia.

- Advertisement -

Il feretro sarà  cremato e le sue ceneri riposeranno proprio a San Giovanni Rotondo: lo ha annunciato nel corso dell’omelia frate Francesco Dileo, rettore del santuario di San Pio da Pietrelcina. “L’urna di Raffaella Carrà, per sua espressa volontà, sarà portata a San Giovanni Rotondo”, ha detto il frate sottolineando “l’affetto e il legame dell’artista con il Santo cappuccino del Gargano”.

All’uscita del feretro, dopo un lunghissimo applauso, il pubblico ha voluto salutare l’artista romagnola cominciando ad intonare alcuni dei suoi più grandi successi: in piazza del Campidoglio si sono diffuse le note di alcuni dei brani più noti, da ‘Ballo ballo’ a ‘Fiesta’ a ‘Tuca Tuca’.

Sergio Japino in completo grigio chiaro, è stato sempre accanto al feretro della donna con cui ha condiviso un pezzo di vita. L’ad della Rai Fabrizio Salini, i direttori di Rete, Milly Carlucci, Massimo Lopez, Carmen Russo e Enzo Paolo Turchi, Michele Cucuzza, Beppe Convertini, Alessandro Greco sono stati fra i primi ad arrivare in Piazza del Campidoglio. Presenti anche le istituzioni, tra cui il sindaco di Roma Virginia Raggi e il ministro della Cultura Dario Franceschini.

- Advertisement -

“Grazie Raffaella, queste semplici parole uniscono tutti noi”. Sono state le parole della sindaca di Roma, Virginia Raggi, durante i funerali di Raffaella Carrà, per “salutare una persona che fa parte della nostra vita“, ha detto Virginia Raggi.  “Oggi l’Italia – ha aggiunto – si ferma per rendere onore a una grande donna che è stata anche un’icona del nostro Paese e non solo nei confini nazionali. Ha accompagnato tante trasformazioni nel nostro paese, tante conquiste sociali e culturali, è riuscita a entrare nella vita e nel cuore di ciascuno di noi. Come solo i grandi sanno fare, riusciva a parlare a tutti, anche ai più semplici.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati