Roma: Sidoli (Ape), cinghiale abbattuto a Gianicolense, Gualtieri nomini Garante animali

- Advertisement -

AgenPress. “Alle ore 8 di ieri si aggirava un cinghiale dì grossa taglia nella pista ciclabile Quattro Venti. Il tam tam sui social ha spinto diversi utenti a rivolgersi alla polizia di Roma Capitale che ha richiesto l’abbattimento dell’ungulato a tutela di ciclisti e detentori di cani”.

Lo afferma in una nota Rinaldo Sidoli, portavoce dì Alleanza Popolare Ecologista (Ape).

- Advertisement -

“Siamo davanti all’ennesima crudeltà verso la fauna selvatica che non possiamo più tollerare. Questa gestione degli ungulati – spiega – è anti scientifica e controproducente. Il contenimento di questa specie attraverso la caccia peggiorerà unicamente il loro prolificarsi.

Ricordiamo che  è un animale organizzato in una società matriarcale. Ogni branco è comandata da una femmina, la “matrona”, che allontana dal gruppo i maschi. La matriarca emette un feromone che blocca l’estro delle altre femmine: lei è l’unica che si riproduce, ma è anche quella che è più a rischio perché rimane accanto ai piccoli. Se condannata a morte tutte le altre femmine vanno in estro creando una riproduzione incontrollata”.

“Chiediamo con urgenza – conclude – al Sindaco Gualtieri un incontro con l’associazione AnimaLiberAction per trovare una soluzione non cruenta. Siamo seriamente convinti che solo attraverso un confronto proficuo si possa arrivare a una soluzione positiva a tutela della fauna selvatica e dei cittadini romani. Rimaniamo convinti che la nomina del Garante dei diritti degli animali possa aiutare a risolvere tutte le emergenze incombenti che da mesi la Capitale è incapace di risolvere”.

- Advertisement -

LINK VIDEOhttps://fb.watch/cx0nWp1Vu1/

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati