Samarate (Varese). Uccide moglie e figlia, ferisce l’altro figlio. Fermato un uomo di 57 anni

- Advertisement -

AgenPress – Una donna di 60 anni e la figlia di 16 sono state trovate senza vita verso le 8 in un’abitazione in via Torino a Samarate, in provincia di Varese. Il marito della 60enne è stato bloccato con l’accusa di omicidio. L’uomo avrebbe anche tentato di uccidere l’altro figlio, 23 anni, trasportato in condizioni gravissime in elicottero all’ospedale di Varese.

Secondo una prima ricostruzione l’uomo, Alessandro Maja, 57 anni, di Samarate (Varese), avrebbe colpito nel sonno la moglie, Stefania Pivetta, 56 anni, e la figlia Giulia, 16 anni, uccidendole, e il figlio Nicolò, 23 anni, ferito alla testa e trasportato all’ospedale di Varese in gravi condizioni. I due giovani sono stati aggrediti nel letto della loro camera, la madre sul divano. Il padre e marito, ancora sporco di sangue, avrebbe cercato poi di uccidersi dandosi fuoco.

- Advertisement -

Successivamente, a quanto emerso, ha tentato di darsi fuoco. Soccorso dopo la telefonata al 112 da parte dei vicini che hanno udito le urla, è stato portato in ospedale a Busto Arsizio (Varese). Sul posto i carabinieri del Comando Provinciale di Varese e i soccorritori del 118.

Al momento si trova piantonato all’ospedale di Varese, dove è stato portato dopo l’allarme lanciato dai vicini di casa e l’arrivo delle ambulanze. I carabinieri stanno indagando per ricostruire nei dettagli l’accaduto.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati