Sanità. Sileri, per ovviare a carenza medici migliorare la professione. Entro il 2024 previsti 40mila in meno

- Advertisement -

AgenPress – “Per ovviare alla carenza di medici nelle strutture ospedaliere la soluzione non è aprire Medicina a tutti, ma migliorare il percorso professionale. È necessario cambiare la percezione delle esigenze del personale sanitario  evitare la fuga dei medici e utilizzare i soldi del Pnrr al meglio, e non secondo logiche di 20 anni fa. Bisogna anche precisare che non c’è solo il Pnrr, ma anche 128 miliardi del Fondo sanitario nazionale. Soldi da utilizzare con azioni di governance condivise, anche con il personale sanitario”.

Lo ha detto il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, intervenendo a un convegno dell’Università di Sassari sulla sanità, spiega che la risposta del Governo alla fame di figure professionali nel sistema sanitario nazionale, non sarà l’abolizione del numero programmato per l’accesso ai corsi di laurea in Medicina.

- Advertisement -

Secondo i sindacati dei medici dirigenti, l’Anaao Assomed, tra pensionamenti e licenziamenti sono previsti 40mila medici in meno nel Servizio sanitario nazionale (Ssn) entro il 2024. Questa la stima del maggiore dei che ha analizzato i principali fattori che determinano la carenza di medici specialisti riconducibili ad almeno 3 fenomeni: pensionamento, licenziamento e nuove attività previste.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati