Dati Covid in tempo Reale

All countries
229,835,231
Confermati
Updated on 21 September 2021 05:05
All countries
204,795,053
Ricoverati
Updated on 21 September 2021 05:05
All countries
4,713,636
Morti
Updated on 21 September 2021 05:05

Scuola. Garantisce Conte, “riparte, non ci sono dubbi. Sono sempre stato rigoroso”

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress –  Sulla pandemia il governo ha agito da subito con “cautela” ma anche “misure proporzionate a quanto stava accadendo”, ora serve “non pensare a nuove restrizioni e sostenere una effettiva ripartenza”.

Così il premier Conte in una intervista al Corriere della sera, nel corso della quale garantisce sulla scuola.  “E’ il mio impegno coi giovani, le famiglie, il Paese. Il mio impegno con insegnanti e personale. La scuola riparte, non ci sono dubbi. E’ il mio impegno coi giovani, le famiglie, il Paese. Il mio impegno con insegnanti e personale. La scuola riparte, non ci sono dubbi”.

“Sono sempre stato rigoroso, ma non mi pento di nulla. Quando abbiamo deciso di chiudere dicevano che dovevamo tenere aperto. Quando volevamo cominciare ad aprire, ci chiedevano di essere rigidi. Mi sono sempre confrontato con ministri e scienziati e ora ho la percezione che se concederemo qualche apertura faremo bene”.

Le mascherine, le distanze, “sono fondamentali, ma non devono essere percepite come una limitazione. Io l’impazienza dei gestori la comprendo,  tutto quello che si ferma rischia di essere perduto. So che ci sono famiglie che hanno problemi ad arrivare a fine mese. La crisi di bar e ristoranti può influire in maniera pesante. Sulle discoteche sono molto prudente,sinceramente non mi sembra ancora opportuno concedere il permesso, troppo pericoloso. Si suda, si beve insieme,si sta vicini”.

Altre News

Articoli Correlati