STEM, il futuro dell’Italia passa da tecnologia e matematica

- Advertisement -

AgenPress. In un Paese che la pandemia ha messo in ginocchio, e gravemente provato dai costi della guerra, diventa fondamentale investire su determinate materie e discipline, utili e vitali al rilancio della economia e di figure lavorative per il futuro. Professionisti cui affidare il domani dell’Italia.

Per questo motivo l’Italia sta cambiando faccia: dalla classica formazione di stampo umanistico si sta passando ad una realtà sempre più scientifica, matematica, ingegneristica.

- Advertisement -

Per questo motivo negli ultimi due anni grande attenzione è stata data alle discipline dell’area STEM. L’Italia, da questo punto di vista, sta ridisegnando la sua storia: sempre più spazio a queste discipline a discapito degli studi umanistici, dalla scuola fino al lavoro. Della serie: il liceo scientifico premia più del liceo classico. Ma anche gli istituti tecnici crescono di numero nell’ambito delle scienze applicate. Così come le assunzioni del personale scolastico da concorso pubblico per l’area di queste materie.

Ma anche nel privato qualcosa si muove: la fondazione CDP ha stanziato addirittura un fondo da 3 milioni di euro, “strumenti per crescere” il nome più che eloquente. Fondi destinati alla formazione delle nuove generazioni, per creare figure professionali che vadano a gestire il futuro del Paese, anche in ottica di riduzione dello storico divario Nord-Sud.

D’altronde investire in digitale, informatica, tecnologia significa principalmente investire per creare lavoro. Le occupazioni del futuro, secondo le stime, saranno in maggioranza per questo settore. Basti pensare al mondo dell’ingegneria, che va verso un completo inglobamento della tecnologia dell’automazione.

- Advertisement -

Si parla di Industria 4.0 non a caso, da questo punto di vista. Un settore dove ciò è già piuttosto evidente è quello de gaming, più in generale dell’intrattenimento. Dove lavorano esperti di informatica e tecnologia, ma anche programmatori, esperti di grafica, ingegneri e matematici.

Il gruppo che gestisce la piattaforma di gioco online AdmiralYes per esempio è uno di quelli che maggiormente ha investito nel settore delle Human Resource per individuare e selezionare esperti di grafica, matematica, analisti di dati ed esperti di suono. Un hub di AdmiralYes è stato inaugurato in Emilia-Romagna: qui giovani qualificati hanno cominciato a lavorare allo sviluppo di nuovi titoli da lanciare sul mercato. Lo stesso team sta lavorando all’aggiornamento di titoli storici per la filiera.

Un progetto che mixa gaming, marketing, innovazione. Proprio tecnologia e marketing si coniugano a perfezione: l’ambiente economico è in crescita negli ultimi anni e si basa proprio sull’interrelazione di esperti di social media managing e di comunicazione, di indicizzazione e economia. Materie e settori su cui si sta investendo tanto, in tutta Europa e nel mondo. Meno in Italia ma meglio tardi che mai.

Ne va, del resto, del futuro del Paese e delle sue nuove generazioni.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati