Strage a Buffalo. 10 morti, 3 i feriti. L’autore è un ragazzo di 18 anni. Biden atto di terrorismo interno

- Advertisement -

AgenPress – L’autore della strage nel supermercato di Buffalo è Payton Gendron. Lo riferisce la polizia, precisando che il diciottenne in tribunale si è dichiarato non colpevole. Il giudice non ha previsto alcuna cauzione per Gendron. Ha sparato a 10 persone e ne ha ferite tre  in un negozio di alimentari in un quartiere nero dello stato di New York, prima di arrendersi dopo quello che le autorità hanno definito un atto di “estremismo violento di matrice razziale. ”

Le autorità hanno detto che  era armato con un fucile in stile assalto e sembrava aver agito da solo, si è recato a Buffalo da casa sua diverse ore di distanza per lanciare l’attacco pomeridiano che ha trasmesso in tempo reale sulla piattaforma di social media Twitch, un video in diretta. servizio di proprietà di Amazon.com 

- Advertisement -

Payton Gendron viene descritto dagli investigatori come un ragazzo “annoiato” che si sarebbe radicalizzato durante il periodo del lockdown per il Covid. Payton nel suo piano criminale si sarebbe quindi ispirato in particolare al killer che a Christchurch, in Nuova Zelanda, il 5 marzo del 2019 uccise 50 persone attaccando una moschea e un centro islamico.

È stato accusato poche ore dopo la sparatoria in un tribunale statale con l’accusa di omicidio di primo grado, che comporta la pena massima dell’ergastolo senza condizionale, ha affermato il procuratore distrettuale della contea di Erie John Flynn. New York non ha la pena capitale.

Secondo i compagni di liceo si comportava spesso in modo strano e aveva idee politiche estremiste: durante un’esercitazione in classe al liceo, in cui si chiedeva agli studenti di creare un loro paese e scegliere la forma di governo, scelse un regime autocratico “stile Hitler”.

- Advertisement -

Si era radicalizzato su 4Chan, la stessa chat online che ha lanciato QANon. E’ quanto emerge dal suo manifesto, un documento di 180 pagine postato online in cui di afferma che la ‘teoria critica della razza’ è un’invenzione degli ebrei per mettere in pericolo i bianchi. Nel manifesto Gerdon fa riferimento a Dylan Roof, il ragazzo che ha ucciso sei afroamericani in una chiesa in South Carolina, all’autore della strage della Nuova Zelanda Brenton Tarrant. Gerdon appare quindi sposare la teoria del ‘great replacement’, secondo la quale i democratici stanno deliberatamente importando immigrati illegali negli Stati Uniti per raggiungere la supremazia al voto, spingendo così i bianchi verso l’estinzione.

“Un atto di terrorismo interno”: così il presidente americano Joe Biden parlando di “un crimine ripugnante e motivato dall’odio razziale perpetrato in nome della disgustosa ideologia del nazionalismo bianco”. Un atto di terrorismo, aggiunge l’inquilino della Casa Bianca, “che è antitetico a ogni cosa che rappresenta l’America”. “Dobbiamo fare tutto ciò che è in nostro potere – conclude Biden – per porre fine a questo terrore alimentato dall’odio”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati