Strage Ardea. Il killer con guanti e pistola puntava vittime. Domani incarico per autopsie

- Advertisement -

AgenPress –  Andrea Pignani è uscito di casa ieri mattina intorno alle 11 con felpa, zainetto e guanti e avrebbe percorso con la pistola in pugno alcune strade del comprensorio di Colle Romito ad Ardea. Poi ha puntato la pistola contro le prime persone che ha incontrato, i due bambini e l’anziano.

Poi è passato in bicicletta Salvatore Ranieri a cui avrebbe sparato due colpi. A quel punto è tornato a casa dove, sembrerebbe dopo aver fatto uscire la madre, si è barricato. Dalle indagini dei carabinieri non risulterebbero altre persone scampate agli spari né liti o dissidi con le famiglie delle vittime.

- Advertisement -

Domani la Procura di Velletri darà l’incarico per effettuare le autopsie sulle vittime che verranno svolte presso l’istituto di medica legale del policlinico di Tor Vergata. L’indagine, tra le altre cose, dovrà in primo luogo chiarire perché Andrea Pignani avesse in casa la pistola appartenuta al padre, guardia giurata, morto nel novembre scorso. In questo ambito risposte potrebbero arrivare dalla madre e dalla sorella del killer.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati