Svezia e Finlandia accelerano su adesione Nato. Sanna Marin: “vogliamo evitare quello che succede all’Ucraina”

- Advertisement -

AgenPress –  L’obiettivo è che la Svezia aderisca alla Nato nel giugno di quest’anno. Lo affermano fonti riportate dal quotidiano svedese Svenska Dagbladet. L’informazione arriva in parallelo con la Finlandia che presenta oggi la sua nuova analisi della politica di sicurezza e ai socialdemocratici svedesi che elaborano il piano per affrontare la questione internamente. “C’è un prima e un dopo il 24 febbraio”, ha affermato il premier svedese Andersson.

Il premier Magdalena Andersson in conferenza stampa congiunta a Stoccolma con il primo ministro finlandese Sanna Marin ha commentato la possibilità di adesione alla Nato spiegando che “ci sono argomenti da analizzare con molta attenzione. Bisogna soppesare tutti i pro e i contro. Allo stesso tempo, non vedo alcun motivo per rinviare la decisione. Avremo le elezioni a settembre e dobbiamo anche essere in grado di concentrarci su questo”.

- Advertisement -

Andersson ha sottolineato quanto “sarà importante per la Svezia la scelta della Finlandia in questa materia: la scelta di rotta che farà la Finlandia ovviamente ci influenzerà”. 

La Finlandia deciderà se candidarsi alla Nato “entro poche settimane”,  ha detto il primo ministro finlandese Sanna Marin in una conferenza stampa congiunta con l’omologa svedese a Stoccolma.

“La Russia è il nostro vicino. Abbiamo un lungo confine con loro e vediamo come si comportano in Ucraina adesso. È una guerra in Europa che non volevamo accadesse, ma ora purtroppo è così. Pertanto, dobbiamo ovviamente porci la domanda su come possiamo fare in Finlandia per evitarlo”, ha aggiunto.

- Advertisement -

“Ci sono ovviamente diversi rischi per i quali dobbiamo essere pronti. Le minacce provenienti dalla Russia come attacchi informatici, ibridi e così via devono ovviamente essere prese in considerazione”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati