Svezia. Il partito di maggioranza dice “sì” all’adesione Nato. Ok dai Socialdemocratici

- Advertisement -

AgenPress –  Il Partito socialdemocratico che guida il governo in Svezia ha annunciato il sostegno alla candidatura del Paese all’ingresso nella Nato. E’ quanto si legge in un comunicato. Un passo annunciato, ma comunque storico, perché cambia la sua tradizionale posizione sulla neutralità. “I socialdemocratici lavoreranno quindi per garantire che la Svezia, se la domanda sarà approvata, esprima la propria riserva sul dispiegamento di armi nucleari e basi permanenti sul proprio territorio”, ha affermato il partito in un comunicato, poche ore dopo che la Finlandia ha formalizzato l’intenzione di fare domanda di adesione all’Alleanza atlantica.

Il piano per aderire all’alleanza sarà discusso lunedì nel parlamento svedese e il gabinetto del primo ministro Magdalena Andersson farà un annuncio più tardi quel giorno.

- Advertisement -

La decisione dei socialdemocratici rompe con la posizione di vecchia data del partito secondo cui la Svezia deve rimanere non allineata e significa che c’è una chiara maggioranza per l’adesione alla NATO in Parlamento.

La Svezia non è stata membro di un’alleanza militare dalle guerre napoleoniche. La Finlandia ha adottato la neutralità dopo essere stata sconfitta dall’Armata Rossa nella seconda guerra mondiale e aver perso circa il 10% del suo territorio.

“La nostra politica di non allineamento militare lunga 200 anni ha servito bene la Svezia”, ​​ha detto Andersson durante una conferenza stampa a Stoccolma domenica scorsa. “Ma il problema in questione è se il non allineamento militare continuerà a servirci bene?”

- Advertisement -

“Ora ci troviamo di fronte a un ambiente di sicurezza fondamentalmente cambiato in Europa”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati