Taiwan, esercitazioni al largo della costa orientale dell’isola per respingere l’invasione marittima della Cina

- Advertisement -

AgenPress – Martedì Taiwan ha simulato l’intercettazione degli attacchi cinesi dal mare durante i giochi di guerra annuali, con il presidente Tsai Ing-wen che salutava la “determinazione” dell’esercito mentre osservava a bordo di un cacciatorpediniere.

La Taiwan democratica vive sotto la costante minaccia di essere invasa dalla Cina, che vede l’isola autogovernata come parte del suo territorio da prendere con la forza se necessario.

- Advertisement -

Il secondo giorno delle più grandi esercitazioni di guerra annuali dell’isola , Tsai, vestita con tute militari, è salita a bordo del cacciatorpediniere di classe Kee Lung per supervisionare un’esercitazione a fuoco vivo al largo della costa orientale di Taiwan.

Aerei da combattimento e navi da guerra hanno fatto partire vari tipi di missili volti a intercettare “un gruppo di navi nemiche”, hanno detto i militari.

Sono stati lanciati anche razzi anti-sottomarino e bombe di profondità e un sottomarino di classe Sword Dragon di costruzione olandese si è esercitato in una risalita di emergenza, ha aggiunto.

- Advertisement -

“L’esercizio preciso e solido svolto da tutti proprio in quel momento dimostra le capacità e la determinazione dell’esercito della Repubblica Cinese di proteggere la nostra casa e difendere il nostro Paese”, ha detto Tsai in un messaggio trasmesso alla nave, usando il nome formale di Taiwan.

Il tintinnio della sciabola di Pechino è aumentato considerevolmente da quando Tsai è entrata in carica nel 2016, poiché rifiuta la sua posizione secondo cui l’isola fa parte della Cina.

Quando è stato chiesto di commentare le esercitazioni di martedì, il ministero degli Esteri cinese ha avvertito che “la strada per l’indipendenza è un vicolo cieco”.

“Il delirante tentativo di Taiwan di affrontare militarmente la terraferma è come una mantide che cerca di ostacolare un carro. Alla fine fallirà”, ha detto il portavoce Zhao Lijian.

I cinque giorni di giochi di guerra “Han Kuang” (Han Glory) di quest’anno hanno incorporato lezioni dall’invasione russa dell’Ucraina, che ha accresciuto i timori di un assalto cinese all’isola.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati