Home China Taiwan. La Cina minaccia gli Usa, non interferiscano. Xi Jinping lo dice...

Taiwan. La Cina minaccia gli Usa, non interferiscano. Xi Jinping lo dice a Biden: “ferma opposizione al separatismo”

0
51

AgenPress –  La riunificazione di Taiwan è la “missione sacra” dell’Esercito popolare di liberazione (Pla): le forze armate cinesi promettono “tolleranza zero” verso l’indipendenza dell’isola ritenuta parte “inalienabile” della Repubblica popolare.

La questione di Taiwan “riguarda esclusivamente gli affari interni della Cina e non c’è spazio per l’interferenza Usa”, ha detto il portavoce del ministero della Difesa Wu Qian prima del colloquio tra i presidenti Xi Jinping e Joe Biden e, pur senza citare la visita a Taipei della presidente della Speaker Usa Nancy Pelosi, ha accusato gli Usa di “dire una cosa e di farne un’altra” su Taiwan.

L’Esercito popolare di liberazione non tollererà alcuna mossa secessionista di “indipendenza di Taiwan” o interferenza di forze esterne e fermerà risolutamente questi tentativi, mentre la riunificazione “è una missione sacra”, ha osservato ancora Wu in risposta all’approvazione della legge sull’autorizzazione alla Difesa americana per l’anno fiscale 2023 per mantenere il sostegno militare a Taiwan.

La questione di Taiwan “è chiara” dato che “entrambi i lati dello Stretto di Taiwan appartengono a un’unica Cina”, ha detto il presidente cinese Xi Jinping, nel colloquio con l’omologo Usa Joe Biden, ha espresso “ferma opposizione al separatismo” dell’isola e “all’interferenza di forze esterne”.

Nel resoconto del network statale Cctv, Xi ha aggiunto che “non lasceremo mai spazio alle forze indipendentiste”. La posizione di governo e popolo cinesi, ha aggiunto, “è coerente ed è la ferma volontà di oltre 1,4 miliardi di cinesi di salvaguardare sovranità nazionale e integrità territoriale”, avvisando che “chi gioca con il fuoco si dà fuoco”.

Xi ha ricordato che le relazioni tra Cina e Usa si basano “sui tre comunicati congiunti sino-americani”, che “sono impegni politici di entrambe le parti”, e sul “principio della ‘Unica Cina’”, secondo cui c’è solo una Cina e Taiwan, nella interpretazione di Pechino, ne è una parte “inalienabile”.

Il resoconto della Cctv, che non menziona l’ipotesi della missione a Taipei della speaker della Camera americana Nancy Pelosi che ha mandato Pechino su tutte le furie, ha riferito anche la posizione di Biden secondo cui la “politica della ‘Unica Cina degli Stati Uniti non è cambiata e non cambierà” e che gli Usa non supportano “l’indipendenza di Taiwan”.