Terrorismo. Bennett invita i cittadini “a portare un’arma, questo è il momento di averla con sé”

- Advertisement -

AgenPress –  “Aprite gli occhi. Chiunque abbia la licenza di portare un’arma, questo è il momento di avere l’arma con sé”. Lo ha detto il premier Naftali Bennett rivolgendosi ai cittadini israeliani all’inizio della riunione di governo sugli attacchi terroristici subiti dal Paese in questa settimana. Il premier ha anche annunciato la creazione di una nuova unità denominata ‘Brigata della Guardia di Frontiera’ a cui, ha affermato, saranno assegnati incarichi “strategici”. 

Bennett – che presiede la riunione da casa in quanto positivo al Covid – ha detto che l’esercito, le forze di sicurezza e la polizia “hanno aumentato in maniera significativa le loro operazioni di intelligence, in modo da raggiungere tempestivamente chi sta progettando di condurre attacchi”.

- Advertisement -

“Abbiamo anche messo su – ha spiegato – una unità motociclista di risposta immediata: è stata questa ad eliminare il terrorista a Bnei Brak ieri sera”. Il premier ha quindi sottolineato che il Paese sta fronteggiando “un’ondata di terrorismo omicida”.

“La mia direttiva – ha spiegato – è di essere in contatto con chiunque abbia avuto legami precedenti con l’Isis, di andare da costoro e compiere qualunque azione sia necessaria, compresi gli arresti preventivi”. “Stiamo anche accelerando la raccolta di armi illegali nel settore arabo, che ha accumulato una quantità incredibile in molti anni. Ora – ha detto ancora – è il momento di fare piazza pulita”. Bennett ha infine esaltato “l’eroismo e il coraggio dell’agente Amir Khoury”, il poliziotto arabo israeliano cristiano che ieri sera è stato ucciso nel conflitto a fuoco con l’attentatore palestinese. “Lo ricorderemo per sempre”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati