Texas. L’assassino aveva scritto ad una ragazza in Germania. Ho sparato a mia nonna ora vado a sparare in una scuola

- Advertisement -

AgenPress – Salvador Rolando Ramos, 18 anni, pochi minuti prima della sparatoria di massa,  avrebbe inviato una serie di messaggi di testo a una ragazza adolescente in Europa che aveva incontrato online, descrivendo come aveva appena sparato a sua nonna e avrebbe “sparato a una scuola elementare”.

La ragazza di 15 anni, che vive a Francoforte, in Germania, ha detto di aver iniziato a chattare con Ramos su un’app di social media il 9 maggio.

Ha detto che Ramos le ha detto lunedì di aver ricevuto un pacco di munizioni. Ha detto che le aveva detto che i proiettili si sarebbero espansi quando avrebbero colpito qualcuno.
Ad un certo punto, la ragazza ha chiesto cosa avesse intenzione di fare. Ha detto che le ha detto che era una sorpresa e di “aspettarla”.
Martedì, alle 11:01 CT, Ramos ha chiamato e le ha detto che l’amava. Poi, circa 20 minuti dopo, le ha scritto che aveva sparato a sua nonna, ora in gravi condizioni all’ospedale di San Antonio.
Non è chiaro il motivo per cui Ramos abbia deciso di prendere di mira la Robb Elementary, una scuola che aveva 535 studenti dalle classi 2 a 4 nell’ultimo anno scolastico.
Ma prima che entrasse nella scuola, il suo veicolo si è schiantato contro un fosso vicino, il sergente del Dipartimento di pubblica sicurezza (DPS) del Texas. ha detto Erick Estrada. La causa dell’incidente non era chiara.
Ramos è sceso dal veicolo indossando un giubbotto antiproiettile e portando un fucile, ha incontrato un agente di polizia del distretto scolastico, che non è stato in grado di fermarlo.
Ha lasciato cadere una borsa nera piena di munizioni fuori dalla scuola. 
“Dentro quella borsa c’erano in realtà più munizioni. In realtà ha lasciato cadere quelle munizioni ed è corso all’interno della scuola dove si è barricato all’interno di una delle aule e, sfortunatamente, è lì che ha iniziato a condurre la sua attività di sparare a bambini innocenti, sparando ai due adulti innocenti che erano all’interno di quella classe”.
- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati