Dati Covid in tempo Reale

All countries
161,139,267
Confermati
Updated on 13 May 2021 11:36
All countries
139,951,128
Ricoverati
Updated on 13 May 2021 11:36
All countries
3,347,034
Morti
Updated on 13 May 2021 11:36
spot_img

Tre parchi italiani nella Green List, certificazione mondiale di qualità

AgenPress – Il Parco Nazionale  Arcipelago Toscano  e quello delle Foreste Casentinesi entrano nella prestigiosa Green List della IUCN e il Parco nazionale del Gran Paradiso rinnova per la terza volta dal 2014, la su presenza. Si tratta del riconoscimento dell’Unione Mondiale per la Conservazione della Natura che premia le eccellenze mondiali delle aree protette e che rappresenta un programma di certificazione per quelle che effettivamente risultano le migliori in termini di conservazione naturalistica e gestione sostenibile. La comunicazione ufficiale è giunta dalla sede svizzera della IUCN,  il massimo organismo mondiale per la conservazione della natura.

Secondo la IUCN  globale, con i nuovi ingressi salgono a 59 i parchi naturali che fanno parte della Green List, distribuiti in 16 paesi.

Si tratta di un riconoscimento di grande valore internazionale che rendiconta gli impegni quotidiani nei quattro piloni strategici definiti dalla governance, dalla programmazione, dal management e dai risultati di conservazione. Rilevanti, tuttavia, sono anche gli aspetti che riguardano la partecipazione e la condivisione con le comunità e il territorio in materia di  sostenibilità; quest’ultima è valutata sia in termini di partecipazione e condivisione, sia per quanto riguarda infrastrutturazione ed attività produttive all’interno del perimetro dell’area protetta.

Federparchi, in stretta collaborazione con il Ministero della Transizione Ecologica,  segue ed accompagna le aree protette italiane nel complesso iter di acquisizione di questa prestigiosa certificazione internazionale.

Sono molto orgoglioso – ha affermato Giampiero Sammuri, vicepresidente di IUCN Italia, nonché presidente del Parco dell’Arcipelago Toscano – di  questo risultato,  sia per quanto riguarda il parco da me presieduto che per  gli altri due. Federparchi sta seguendo il percorso di certificazione delle Green List in Italia e sono certo che ben presto altri parchi  si aggiungeranno  all’Arcipelago Toscano, alle foreste Casentinesi e al Gran Paradiso a dimostrazione dell’eccellenza raggiunta nella gestione del nostro enorme patrimonio naturalistico. Voglio ringraziare per questo importante risultato sia lo staff del Parchi che hanno lavorato con impegno e costanza per  raggiungere quest’obiettivo, sia quello di Federparchi che li ha assistiti con competenza, sia la IUCN e Egle Italia che pur nel ruolo rigoroso di valutatoti ci hanno aiutato a capire meglio i meccanismi per raggiungere questa prestigiosa certificazione..”

La Green List IUCN si basa su uno specifico standard (Green List Global Standard) per la corretta applicazione della certificazione alla scala delle diverse nazioni ed aree protette.  Per una coerente ed omogenea applicazione in ogni contesto gestionale e geografico, il Global Standard  può essere adattato alle esigenze locali essendo  composto da una serie di parametri qualitativi atti a misurare e migliorare e le performance delle aree protette, al fine di raggiungere elevati obiettivi di tutela e di governance del loro territorio.

spot_imgspot_img
spot_img

Altre News

Articoli Correlati