Dati Covid in tempo Reale

All countries
198,198,164
Confermati
Updated on 31 July 2021 15:00
All countries
177,354,910
Ricoverati
Updated on 31 July 2021 15:00
All countries
4,228,243
Morti
Updated on 31 July 2021 15:00

Tutela ambiente ed animali in Costituzione: c’è il primo ok in commissione al Senato

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – Un voto decisivo che farà fare un grande passo avanti al nostro Paese riconoscendo finalmente nella Legge fondamentale del nostro Paese la tutela degli animali, dell’ambiente, degli ecosistemi e della biodiversità, la premessa a un cambiamento epocale che dovrà tradursi in atti concreti da parte dello Stato, delle produzioni e dei cittadini.

Primo Sì del Senato con il voto di questa mattina della Commissione Affari Costituzionali che ha approvato, in piena coerenza con il Trattato dell’Unione Europea che riconosce gli animali come esseri senzienti, l’integrazione dell’articolo 9 della nostra Carta fondamentale con questi fondamentali principi: “(La Repubblica) tutela l’ambiente, la biodiversità e gli ecosistemi, anche nell’interesse delle future generazioni. La legge dello Stato disciplina i modi e le forme di tutela degli animali”.

A maggio 2022 l’Italia potrà finalmente avere questo cambiamento che la LAV chiede dal 1999, con la formulazione e la presentazione della prima proposta di Legge sul tema ,e che l’associazione aveva rilanciato nel 2013 con un’iniziativa pubblica proprio in Senato, con personalità giuridiche e politiche.

“Si tratta di un passo decisivo per allineare la nostra carta costituzionale a quella di quasi tutti gli Stati europei”, hanno scritto in una nota gli esponenti M5s in Senato. Soddisfatto anche il segretario Pd Enrico Letta: “Un grande risultato. Avanti ora più rapidamente possibile con gli altri passaggi”, ha scritto su Twitter.

“Siamo favorevoli alla difesa degli animali e dell’ambiente ed orgogliosi che il nostro contributo sia stato determinante per indirizzare l’azione della maggioranza su questo provvedimento, per il quale attendiamo fiduciosi il vaglio del Parlamento. L’auspicio è che questo metodo di lavoro, improntato al dialogo senza barricate ed estremismi, possa ripetersi perché permette di fare sintesi e lavorare nell’interesse del Paese”,  dichiarano in una nota i senatori della Lega in commissione Affari Costituzionali: Luigi Augussori (capogruppo), Roberto Calderoli, Ugo Grassi, Daisy Pirovano e Alessandra Riccardi.

Altre News

Articoli Correlati