Ucraina. Attacchi aerei russi su Mariupol, tentativi di prendere il Donbass e ricognizioni aeree

- Advertisement -
AgenPress – Le truppe russe continuano a sparare sulle posizioni delle forze armate, oggi hanno cercato di effettuare operazioni d’assalto nella direzione di diversi insediamenti, oltre a condurre ricognizioni aeree con l’uso di droni nelle aree di Pokrovsk, Slavyansk e Pavlograd.

Lo affermano le informazioni operative dello Stato maggiore delle forze armate ucraine a partire dalle 18:00 del 12 maggio, pubblicate su  Facebook , riferisce Ukrinform.

“Nella direzione di Kharkiv, i principali sforzi del nemico erano concentrati sulla prevenzione dell’avanzata delle nostre truppe e sulla liberazione dei territori temporaneamente occupati dagli occupanti russi. Durante il giorno, il nemico ha sparato sulle posizioni delle nostre truppe nelle aree degli insediamenti di Pitomnyk e Ruski Tyshky”, si legge nel comunicato.

- Advertisement -

Nella direzione di Donetsk , gli invasori hanno utilizzato mortai, artiglieria, lanciagranate a propulsione a razzo e lanciato missili e bombardamenti aerei per distruggere le fortificazioni delle unità ucraine.

Nella direzione di Lyman, il nemico sta cercando di catturare l’area sulla riva destra del fiume Seversky Donets e di prendere piede nell’area dell’insediamento di Oleksandrivka. Ha effettuato operazioni di assalto nella direzione dell’insediamento di Novoselivka, ma senza successo.

I russi non hanno avuto successo anche nella direzione di Severodonetsk , dove continua a prendere d’assalto nell’area di Voevodivka, così come nelle direzioni Bakhmut, Avdiyev e Kurakhiv, dove sta prendendo d’assalto per migliorare la posizione tattica delle sue truppe.

- Advertisement -

Oltre a Slavyansk, gli occupanti russi hanno condotto ricognizioni aeree utilizzando UAV nei distretti di Pokrovsk e Pavlograd.

Allo stesso tempo, non sono state notate azioni attive del nemico nelle aree di Volyn e Polissya , dove, secondo le informazioni disponibili, la seconda fase di verifica della prontezza delle unità delle forze armate della Repubblica di Bielorussia sotto la guida del Continua il Capo di Stato Maggiore Generale. È stata effettuata una verifica programmata della prontezza del sistema di allarme. Continua a sussistere la minaccia di attacchi missilistici e di bombe da parte della Repubblica di Bielorussia sulle infrastrutture in Ucraina.

 

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati