Ucraina. Bombe russe su un condominio. Tre morti, due erano bambini. Da inizio invasione 121 bambini uccisi

- Advertisement -

AgenPress – Tre persone, due delle quali bambini, sono state uccise in un attacco a un condominio nella città orientale di Rubizhne, afferma il capo dell’autorità militare di Luhansk.

“La tragedia è avvenuta la sera, quando l’esercito russo ha intensificato i bombardamenti. Un proiettile è esploso al quinto piano”, ha detto Serhiy Haidai, aggiungendo che l’incendio è scoppiato in un’azienda e in un istituto di istruzione.

- Advertisement -

La regione di Luhansk è uno degli obiettivi chiave dell’esercito russo mentre cerca di catturare le aree orientali che non sono state sequestrate dai separatisti sostenuti dalla Russia nella guerra iniziata nel 2014.

Nel fine settimana Haidai ha detto che più di 60 civili sono stati uccisi nella regione dall’inizio dell’invasione il 24 febbraio.

Una delle città più colpite è Severodonetsk e il capo militare regionale ha detto che è stato concordato un corridoio di evacuazione sia per quella città che per Rubizhne, ma ha avvertito le persone che cercano di andarsene del pericolo di ulteriori bombardamenti.

- Advertisement -

Al 28/mo giorno dell’invasione russa in Ucraina, sono stati uccisi 121 bambini e altri 167 sono rimasti feriti.  I bombardamenti hanno colpito 548 strutture educative, 72 delle quali sono state completamente distrutte, ha detto. “Le scuole bombardate sono più di 220 scuole, 155 gli asili nido. La situazione peggiore è nelle regioni di Donetsk, Kharkiv, Mykolaiv, Sumy, Kyiv, Kherson, Chernihiv e a Kiev. Colpiti dalle bombe russe anche scuole di medicina, arti, impianti sportivi, biblioteche “.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati