Ucraina. Bombe russe su un manifestazione di protesta nella città nucleare di Enerhodar

- Advertisement -

AgenPress – L’agenzia nucleare statale ucraina afferma che le truppe russe hanno bombardato una manifestazione pro-Ucraina dei residenti di Enerhodar, una città del sud che ospita la più grande centrale nucleare d’Europa.

L’agenzia, Energoatom, ha pubblicato un video sul servizio di messaggistica di Telegram, che mostra esplosioni – apparentemente colpi di mortaio – in una piazza dove si era radunata una folla.

- Advertisement -

Almeno quattro persone sono rimaste ferite. 

La città, che si trova vicino alla centrale nucleare di Zaporizhia, sequestrata dalle forze russe all’inizio di marzo, ha assistito a diverse proteste sin dalla sua occupazione. 

Energoatom ha pubblicato un video dalla scena che sembrava mostrare la folla dispersa dal fuoco delle armi automatiche e dai proiettili flash-bang. 

- Advertisement -

Le forze russe hanno preso il controllo della centrale nucleare di Zaporizhzhia a Enerhodar il 4 marzo.

Energoatom ha detto che i residenti si sono inizialmente riuniti per una manifestazione pacifica a sostegno dell’Ucraina. Secondo quel resoconto, gli autobus della prigione russa si fermarono ei russi iniziarono a trattenere la gente del posto

“In pochi minuti, la città è stata scossa dai suoni di esplosioni e massicci bombardamenti”, si legge nella dichiarazione. 

Secondo Energoatom, diversi cittadini sono stati ricoverati in ospedale con ferite e gravi ustioni a causa delle esplosioni che hanno colpito una fila di civili nelle vicinanze di un centro culturale locale.

“I medici locali stanno facendo del loro meglio nelle difficili condizioni di quasi totale mancanza di farmaci e materiali e stanno cercando di salvare le loro vite e la loro salute”, si legge nella nota. “Alcune delle vittime verranno rilasciate oggi dopo le necessarie procedure”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati