Home Estero Ucraina. Draghi, Macron e Scholz a Kiev per incontrare Zelensky. Sirene antiaeree...

Ucraina. Draghi, Macron e Scholz a Kiev per incontrare Zelensky. Sirene antiaeree durante la visita

0
44

AgenPress –  Mario Draghi, Olaf Scholz ed Emmanuel Macron sono arrivati a Kiev per la loro prima visita in Ucraina dall’inizio dell’invasione russa il 24 febbraio.  Il premier italiano, il cancelliere tedesco e il presidente francese incontreranno insieme il leader ucraino Volodymyr Zelensky.

Le sirene di allarme anti-aereo sono appena risuonate a Kiev mentre è in corso la visita dei tre leader al momento in un albergo del centro in una pausa della visita. 

Le sirene sono quasi quotidiane a Kiev dall’inizio dell’invasione russa in Ucraina.
Il cancelliere tedesco si è impegnato ad aiutare l’Ucraina “per tutto il tempo necessario”: lo ha detto in un’intervista al quotidiano Bild. Durante questa visita a Kiev – ha affermato – “non vogliamo solo mostrare la nostra solidarietà, ma anche garantire che gli aiuti che organizziamo: finanziari, umanitari, ma anche per quanto riguarda le armi, continuino”. “Continueremo finché sarà necessario per la lotta per l’indipendenza dell’Ucraina”.

Sono atterrati a Rzeszw, in Polonia , alle otto di sera, aeroporto civile ma disseminato di artiglieria Nato, cargo militari che decollano e arrivano diverse volte al giorno. Poi iniziano il viaggi di notte, in carrozze diverse, ma sullo stesso treno. Un centinaio di agenti dell’intelligence, dei tre diversi Paesi, sono distribuiti lungo il convoglio che parte dal territorio polacco, entra in Ucraina, per raggiungere alle dieci del mattino la Capitale.

Ad attendere Mario Draghi, Emmanuel Macron e Olaf Scholz una rete di sicurezza di almeno 300 militari ucraini, integrati in una rete di prevenzione e scambio di informazioni che coinvolge anche reparti militari speciali dei tre Paesi europei.

“Con Draghi e Scholz ci incontreremo con il presidente Volodymyr Zelensky e andremo anche a Irpin, dove sono avvenuti omicidi”,  ha detto in un commento a BFMTV il presidente francese Emmanuel Macron dopo l’arrivo in treno a Kiev. Macron è accompagnato anche dal ministro degli Esteri francese Catherine Colonna. “Questo viaggio è molto importante per l’Ucraina, l’Europa e la stabilità globale”.