Ucraina. Il governo semplifica le condizioni per la permanenza dei giornalisti stranieri

- Advertisement -

AgenPress – Il governo ha semplificato le condizioni per la permanenza in Ucraina dei giornalisti stranieri. Il Consiglio dei ministri ha infatti revocato le restrizioni ai giornalisti, che prevedevano la possibilità per gli stranieri di soggiornare in Ucraina per soli 90 giorni, e consentito loro di rimanere fino alla fine della legge marziale senza un permesso di soggiorno temporaneo. Tali regole sono stabilite dal Governo per il periodo della legge marziale ed entro 30 giorni dalla sua abolizione o cessazione.

L’ICCP ha avviato una tale decisione del governo per rimuovere gli ostacoli burocratici per i giornalisti che dicono al mondo la verità sulla guerra. Dopotutto, una copertura completa e obiettiva degli eventi in Ucraina è una condizione per un’efficace contrasto alla propaganda russa, che ha raggiunto proporzioni senza precedenti.

- Advertisement -

“L’aggressione militare russa in Ucraina ha scosso l’intero mondo civile. L’interesse dei media stranieri nel nostro paese è folle. Siamo molto interessati a rendere le persone in tutte le parti del mondo consapevoli dei crimini di guerra della leadership militare e politica russa e dell’esercito. Ma la cosa principale riguarda il notevole coraggio, il coraggio e la resilienza del popolo ucraino nella lotta contro l’aggressore. Grazie ai media obiettivi e all’intensificarsi della lotta sul fronte dell’informazione, abbiamo già una serie di decisioni a favore dell’Ucraina sulla scena mondiale. Vincere la battaglia sul fronte dell’informazione ci aiuterà a sconfiggere l’aggressore ” , ha affermato Oleksandr Tkachenko, ministro della Cultura e della politica dell’informazione dell’Ucraina.

L’amministrazione del servizio statale della guardia di frontiera e del servizio statale per la migrazione informerà il ministero della Difesa dell’Ucraina in merito ai rappresentanti dei media accreditati. 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati