Ucraina. La Russia bombarda il porto di Odessa. Trovati 44 cadaveri in un edificio crollato a Izyum

- Advertisement -

AgenPress – Le truppe russe hanno bombardato il  porto ucraino di Odessa, hanno detto martedì i funzionari ucraini, annunciando di aver trovato i corpi di 44 civili tra le macerie di un edificio nel nord-est che è stato distrutto settimane fa.

44 corpi sono stati trovati in un edificio di cinque piani crollato a marzo a Izyum, a circa 120 chilometri (75 miglia) dalla città di Kharkiv, che è stata oggetto di un continuo attacco russo dall’inizio della guerra alla fine di febbraio.

- Advertisement -

“Questo è un altro orribile crimine di guerra degli occupanti russi contro la popolazione civile!” ha detto Oleh Synehubov, capo dell’amministrazione regionale, in un messaggio sui social media che annunciava la morte.

Izyum si trova su una rotta chiave verso la regione industriale orientale del Donbas, ora al centro della guerra russa in Ucraina . Synehubov non ha detto specificamente dove fosse l’edificio.

In precedenza, l’esercito ucraino ha affermato che le forze russe hanno lanciato sette missili il giorno prima dall’aria nel cruciale porto di Odesa sul Mar Nero , colpendo un centro commerciale e un magazzino. Una persona è stata uccisa e cinque sono rimaste ferite, hanno detto i militari.

- Advertisement -

L’Ucraina ha affermato che almeno alcune delle munizioni utilizzate risalgono all’era sovietica, il che le rende inaffidabili nel prendere di mira. Funzionari ucraini, britannici e americani avvertono che la Russia sta rapidamente esaurendo le sue scorte di armi di precisione e potrebbe non essere in grado di costruirne altre rapidamente, aumentando il rischio che razzi più imprecisi vengano utilizzati mentre il conflitto avanza . Ciò potrebbe comportare danni più ampi e più morti tra i civili.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati