Ucraina. Navi russe si ritirano a oltre 100 km da coste. Sindaco Severodonetsk. Truppe russe stanno distruggendo la città

- Advertisement -

AgenPress – Le navi della flotta russa del Mar Nero si sono ritirate a più di 100 chilometri dalle coste ucraine a causa degli attacchi delle forze di Kiev con missili e droni. Lo ha reso noto la Marina ucraina, secondo quanto riporta la Cnn. Nel tentativo di riprendere il controllo delle parti nord-occidentali del Mar Nero, i russi avevano schierato sistemi missilistici costieri nelle regioni della Crimea e di Kherson, ha precisato la Marina, sottolineando comunque che la minaccia di attacchi missilistici dal mare rimane.

Nel frattempo le forze russe “stanno distruggendo la città” di Severodonetsk. “Poiché non sono riusciti a prenderla in uno o due giorni, stanno usando attacchi aerei, artiglieria pesante”,  ha detto il sindaco Oleksandr Striuk, manifestando preoccupazione per un’evacuazione dei civili resa “praticamente impossibile”. Il sindaco ha confermato che “la situazione cambia ogni ora” e che “intensi combattimenti di strada” sono in corso nella sua città in queste ore.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati