Ucraina. Putin mente sull’acciaieria, è isolata, ma le truppe russe la bombardano continuamente

- Advertisement -

AgenPress –  “L’acciaieria Azovstal a Mariupol è totalmente isolata, le azioni di combattimento non si svolgono lì”. Lo ha ribadito il presidente russo Vladimir Putin, incontrando a Mosca il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres. “Se le forze di Kiev non liberano i civili ad Azovstal, si comportano come terroristi”, ha aggiunto il leader del Cremlino, citato dalla Tass affermando che si sono arresi “oltre 1.300 combattenti ucraini”.

Quello che ha detto Putin contraddice con quanto sta accadendo. Le forze russe hanno lanciato nelle ultime 24 ore 35 attacchi aerei sull’acciaieria dove si nascondono anche civili: lo rende noto il reggimento Azov sul suo canale Telegram, sottolineando che alcuni civili sono rimasti feriti e altri intrappolati tra le macerie.

- Advertisement -

Secondo il consiglio comunale di Mariupol, ci sono più di 1.000 civili nascosti nei rifugi.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati