Ucraina. Severodonetsk è “completamente sotto l’occupazione russa. Nominato un comandante”

- Advertisement -

AgenPress – La città di Severodonetsk , nell’Ucraina orientale, è “completamente sotto l’occupazione russa. I russi hanno nominato un comandante. Ma la città è così distrutta che sarà difficile per le persone far fronte a questa situazione”, ha detto il capo dell’amministrazione militare Oleksandr Striuk.

Funzionari militari regionali hanno detto venerdì che alle ultime truppe a Severodonetsk era stato ordinato di partire, poiché era impossibile continuare a difendere le loro posizioni. Ciò ha effettivamente ceduto la città alla Russia e ha posto la regione ucraina orientale di Luhansk quasi completamente sotto il controllo russo.
Severodonetsk è stata una delle ultime grandi roccaforti ucraine nell’area. Serhiy Hayday, un alto comandante militare nell’Ucraina orientale, ha affermato che i militari hanno preso la decisione di evacuare “perché il numero di morti nei territori non fortificati può aumentare ogni giorno”, ha aggiunto Striuk. 
“Attualmente non c’è possibilità di lasciare la città, le persone possono provare a partire solo in direzione del territorio occupato. Faciliteremo l’evacuazione, ma finora non c’è tale opportunità”. 
Diverse centinaia di civili si erano rifugiati presso l’impianto chimico di Azot e avevano respinto le richieste di andarsene. Sabato scorso, Hayday ha detto che le forze russe stavano ancora bombardando l’impianto.
“I civili stanno lasciando il territorio dello stabilimento di Azot, con loro [i russi] girano video di propaganda. Le persone hanno trascorso quasi 3 mesi negli scantinati, nei rifugi. Al momento, hanno bisogno di aiuto fisico e psicologico”.
- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati