Ucraina. Strage stazione Kramatorsk. La Cina chiede “un’indagine equa e trasparente dell’incidente”

- Advertisement -

AgenPress –  “Russia e Ucraina hanno opinioni diverse sulla situazione verificatasi a Kramatorsk e che ci sono grandi discrepanze. In particolare, dobbiamo trarre conclusioni sulle basi fattuali”.

Lo dice del portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian sull’attacco con un missile alla stazione ferroviaria di Kramatorsk, in Ucraina, costato la vita a oltre 50 persone e che ha visto Mosca e Kiev accusarsi a vicenda sulla responsabilità.

- Advertisement -

La verità e la causa “dell’incidente devono essere accertate con un’indagine equa e trasparente. Nel frattempo, le questioni umanitarie non dovrebbero essere politicizzate e qualsiasi accusa dovrebbe essere basata sui fatti”, ha aggiunto Zhao nel briefing quotidiano, ribadendo che “prima della conclusione delle indagini, tutte le parti dovrebbero evitare accuse infondate”. 

Nel frattempo, “tutte le parti dovrebbero esercitare moderazione ed evitare accuse infondate per un’escalation”. 

Zhao ha affermato che la Cina attribuisce grande importanza alla situazione umanitaria in Ucraina ed è estremamente preoccupata per le conseguenze del conflitto sui civili. Pechino, ha aggiunto, “ha presentato un’iniziativa in sei punti per alleviare la situazione umanitaria e ha intrapreso azioni pratiche per fornire una assistenza umanitaria di emergenza”.

- Advertisement -

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati