Ucraina. Unicef, 1,5 mln di bambini a rischio fame. 142 uccisi e 229 feriti. Situazione peggiore a Mariupol e Kherson

- Advertisement -

AgenPress –  In Ucraina, bambini, famiglie e comunità sono sotto attacco. Dei 3,2 milioni di bambini che si stima siano rimasti nelle loro case, quasi la metà potrebbe essere a rischio di non avere abbastanza cibo. Gli attacchi alle infrastrutture del sistema idrico e la mancanza di energia elettrica hanno lasciato circa 1,4 milioni di persone senza accesso all’acqua in Ucraina. Altri 4,6 milioni di persone hanno solo un accesso limitato. Lo fa sapere l’Unicef in un comunicato. Inoltre, Il 10 aprile, l’Ohchr aveva verificato 142 bambini uccisi e 229 feriti.

“Sono tornato la settimana scorsa da una missione in Ucraina. Nei miei 31 anni come operatore umanitario, raramente ho visto così tanti danni causati in così poco tempo”, scrive Manuel Fontaine, Direttore Programmi dell’Unicef.

- Advertisement -

“La situazione – scrive – è ancora peggiore in città come Mariupol e Kherson, dove i bambini e le loro famiglie sono rimasti per settimane senza acqua corrente e servizi igienici, fornitura regolare di cibo e cure mediche. Si rifugiano nelle loro case e sottoterra, aspettando che le bombe e la violenza cessino.

“Sappiamo che questi numeri sono probabilmente molto più alti – molti dei quali causati dal fuoco incrociato o dall’uso di armi esplosive in aree popolate. Anche tutti i sistemi che aiutano i bambini a sopravvivere sono sotto attacco. Le ostilità hanno danneggiato o distrutto centinaia di case residenziali. Gli attacchi agli ospedali, alle strutture sanitarie e alle attrezzature mediche – e l’uccisione e il ferimento del personale sanitario – stanno rendendo ancora più difficile l’accesso alle cure di emergenza, all’assistenza sanitaria di base e alle medicine”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati