Ucraina. Unicef, i bambini continuano ad essere uccisi, feriti e traumatizzati dalla violenza della guerra

- Advertisement -

AgenPress – A quattro mesi dall’inizio della guerra, i bisogni umanitari continuano a moltiplicarsi mentre i combattimenti continuano. I bambini continuano a essere uccisi, feriti e profondamente traumatizzati dalla violenza che li circonda. Molti hanno visto cose che nessun bambino dovrebbe mai vedere. Le loro case sono state colpite. Le loro scuole sono state attaccate, insieme a tutti i sistemi che potrebbero aiutarli a sopravvivere. Le famiglie sono terrorizzate, sotto shock e alla disperata ricerca di sicurezza.

Entro la fine di giugno, oltre 6,2 milioni di persone erano sfollate internamente, mentre oltre 5,2 milioni di rifugiati erano stati registrati in tutta Europa. Lo sfollamento su larga scala di persone dall’inizio della guerra potrebbe avere conseguenze durature per le generazioni a venire. Anche i bambini in fuga dalla guerra in Ucraina sono maggiormente a rischio di traffico e sfruttamento di esseri umani . 

- Advertisement -

Nel frattempo, gli attacchi con armi esplosive nelle aree urbane popolate continuano a causare vittime tra i civili, compresi i bambini, e considerevoli danni alle infrastrutture e ai servizi essenziali. Di conseguenza, le case dei bambini, le scuole, gli ospedali, i sistemi idrici, le centrali elettriche e i luoghi in cui i civili cercano rifugio sono stati danneggiati o distrutti.

L’UNICEF sta lavorando con i partner per raggiungere i bambini e le famiglie vulnerabili con servizi essenziali – tra cui salute, istruzione, protezione, acqua e servizi igienici – oltre a forniture salvavita.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati