Ucraina. Zelensky in dubbio su incontro con Putin. “Gli ufficiali russi moriranno dietro le sbarre”

- Advertisement -

AgenPress – Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha messo in dubbio la possibilità di incontrare il presidente russo Vladimir Putin dopo aver accusato la Russia di genocidio.

“Potrebbe succedere che non ci saranno negoziati”, ha detto Zelensky alla TV di stato ucraina martedì. 

- Advertisement -

Sarà possibile un incontro se la Russia “sopporterà tutte le punizioni” per aver commesso un genocidio.

La Russia sta cercando di coprire i crimini di guerra dei suoi soldati in Ucraina,  dice ancora Zelensky in un video notturno in cui accusa Mosca di montare un’operazione di “propaganda”. “Dopo la scoperta delle uccisioni di massa di civili nella regione di Kiev, gli occupanti potrebbero avere un diverso atteggiamento in altre parti del paese”.

“Stanno già lanciando una falsa campagna per nascondere la loro colpevolezza nell’uccisione di massa di civili a Mariupol. Faranno dozzine di interviste inscenate, nuove registrazioni e uccideranno persone per far credere che siano state uccise da altri”.

- Advertisement -

“Hanno usato le stesse tattiche quando gli occupanti hanno abbattuto un Boeing malese sul Donbass. Hanno incolpato l’Ucraina. Se ne sono anche usciti con varie teorie cospirazioniste”.

 “La fine della vostra vita sarà dietro le sbarre”, ha detto ancora. “Oggi le persone non vengono giustiziate”, ha affermato, “ma tutti gli sbruffoni, i bugiardi di prima linea e i loro capi a Mosca dovrebbero ricordare: la fine della vostra vita sarà dietro le sbarre. Nel migliore dei casi”. “Ora siamo nel 2022  e noi abbiamo molti più strumenti di quelli che perseguirono i nazisti dopo la seconda guerra mondiale”. 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati