Ucraina. Zelensky paragona l’invasione russa all'”aggressione nazista” della seconda guerra mondiale

- Advertisement -

AgenPress –  Volodymyr Zelensky ha affermato che la guerra della Russia al suo paese “ricorda la seconda guerra mondiale, quando l’aggressione nazista ha minacciato la vita di intere nazioni”.

Zelensky ha fatto il confronto durante un discorso consegnato ai legislatori in Lussemburgo ringranziando il Paese per aver fornito all’Ucraina armi per il suo continuo conflitto con la Russia che raggiungerà la soglia dei 100 giorni venerdì.

- Advertisement -

Il Lussemburgo ha annunciato a maggio che avrebbe inviato armi difensive in Ucraina. Il paese è una delle tante nazioni che forniscono armamenti all’Ucraina. 

Le osservazioni di Zelensky sono arrivate il giorno dopo che l’ Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani ha riferito che un totale di 4.149 civili ucraini sono stati uccisi da quando la Russia ha lanciato il suo attacco militare il 24 febbraio. L’ONU ha anche affermato che 4.945 civili ucraini sono stati feriti aggiungendo che le cifre effettive per entrambi i conteggi potrebbero essere “notevolmente più elevate”.

Notando che era particolarmente riconoscente nei confronti del Lussemburgo per il suo sostegno perché non ha “grandi depositi militari o una significativa industria della difesa”, Zelensky ha discusso del motivo per cui ritiene che la comunità internazionale dovrebbe unirsi contro il presidente russo Vladimir Putin.

- Advertisement -

“Comprendiamo che nessuno sarà in grado di stare lontano ed evitare di essere colpito quando si verificherà una catastrofe di tale enormità nel mondo a causa dello stato russo”, ha detto Zelensky.

“Rievoca la seconda guerra mondiale, quando l’aggressione nazista ha minacciato la vita di intere nazioni. Pertanto, dobbiamo aumentare significativamente la pressione sulla Russia per fermare questa catastrofe e prevenire tali aggressioni in futuro”.

Zelensky ha affermato che le truppe russe attualmente controllano circa il 20% dell’Ucraina, che secondo lui equivale a quasi 125mila chilometri quadrati. Ha anche affermato che “circa 12 milioni di ucraini sono diventati sfollati interni” e “[più] più di 5 milioni, principalmente donne e bambini, sono andati all’estero”. 

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati