Dati Covid in tempo Reale

All countries
347,968,287
Confermati
Updated on 22 January 2022 18:46
All countries
275,114,995
Ricoverati
Updated on 22 January 2022 18:46
All countries
5,606,511
Morti
Updated on 22 January 2022 18:46

Usa. Derek Chauvin si dichiara colpevole per aver violato i diritti civili di George Floyd

- Advertisement -

AgenPress – L’ex ufficiale di polizia di Minneapolis Derek Chauvin si è dichiarato colpevole mercoledì davanti alla corte federale per le accuse sui diritti civili relative alla morte di George Floyd.

Chauvin si è anche dichiarato colpevole in un caso federale separato in cui è stato accusato di aver privato dei diritti di un quattordicenne a Minneapolis nel 2017.
Come parte del patteggiamento, i pubblici ministeri hanno chiesto che Chauvin fosse condannato a 300 mesi di carcere, o 25 anni, da scontare in concomitanza con la sua attuale condanna a 22 anni e mezzo con l’accusa di omicidio di stato.
Sono passati  quasi 18 mesi da quando l’ex ufficiale ha tenuto il ginocchio sul collo e sulla schiena di Floyd per 9 minuti e 26 secondi mentre l’uomo di colore di 46 anni, ammanettato e sdraiato prono per strada, rimasto senza fiato aveva detto a Chauvin e ad altri ufficiali: “Non riesco a respirare”.
La morte di Floyd avvenuta il 25 maggio 2020 ha scatenato proteste a livello nazionale contro la brutalità della polizia e l’ingiustizia razziale.
Ad aprile, Chauvin è stato condannato per omicidio non intenzionale di secondo grado , omicidio di terzo grado e omicidio colposo di secondo grado per la morte di Floyd ed è stato condannato a 22 anni e mezzo di prigione di stato. Secondo la legge del Minnesota, Chauvin dovrà scontare i due terzi della sua pena, ovvero 15 anni, e poi potrà beneficiare della libertà vigilata per i restanti sette anni e mezzo.
Chauvin è stato accusato di due atti d’accusa federali relativi alla sua attività di polizia . Si era dichiarato non colpevole delle accuse federali a settembre.
Ma mercoledì, Chauvin è apparso nella corte federale di St. Paul, Minnesota, vestito con una tuta arancione, e ha ammesso la colpa. L’udienza non è stata ripresa in video perché le telecamere non sono ammesse alla corte federale.
L’assistente procuratore degli Stati Uniti Allen Slaughter ha chiesto a Chauvin di confermare i dettagli inclusi nel patteggiamento, in particolare se Chauvin ha tenuto Floyd a terra anche dopo che Floyd non ha risposto.
“Esatto”, ha detto Chauvin a ogni domanda posta dal pubblico ministero.
Il giudice della corte distrettuale degli Stati Uniti Paul Magnuson non ha ancora fissato una data per la condanna di Chauvin.
I membri della famiglia Floyd erano presenti in aula, così come il giovane Chauvin non identificato ammesso di aver aggredito nel 2017. Secondo il reporter della piscina all’interno del tribunale, il fratello di Floyd, Philonise Floyd, si è rivolto al minore dopo l’udienza e ha detto: “È una buona giornata per giustizia.”
I due atti d’accusa federali  coprono due distinti episodi in cui Chauvin si è inginocchiato su una persona che era ammanettata e giaceva prona a pancia in giù. 
Al suo processo per omicidio, esperti medici hanno testimoniato che questa posizione limita la capacità di una persona di respirare in quella che è nota come asfissia posizionale.
Nella prima accusa federale, Chauvin è stato accusato di due capi di imputazione collegati alla morte di Floyd, tra cui la privazione del diritto di Floyd di essere libero da “sequestro irragionevole, che include il diritto di essere libero dall’uso della forza irragionevole da parte di un ufficiale di polizia”.
La difesa accusa anche Chauvin e gli ex ufficiali Tou Thao, J. Alexander Kueng e Thomas Lane di privazione dei diritti  per non aver presumibilmente fornito assistenza medica a Floyd, afferma l’accusa. Thao e Kueng sono anche accusati di non essere intervenuti nell’uso irragionevole della forza da parte di Chauvin, secondo l’accusa federale.
Inoltre, la seconda accusa riguarda un incidente simile nel settembre 2017 in cui Chauvin si è inginocchiato su un quattordicenne a Minneapolis. L’accusa affermava che Chauvin tenne l’adolescente per la gola, lo colpì alla testa con una torcia e gli tenne il ginocchio sul collo e sulla parte superiore della schiena dell’adolescente anche dopo che l’adolescente era disteso prono, ammanettato e senza resistenza.
Thao, Kueng e Lane si sono dichiarati non colpevoli delle accuse federali a settembre.
Si sono anche dichiarati non colpevoli per le accuse di favoreggiamento nell’omicidio di secondo grado e di favoreggiamento nell’omicidio colposo di secondo grado nella morte di Floyd. Il processo è attualmente fissato per marzo 2022 .
- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati