Dati Covid in tempo Reale

All countries
263,842,241
Confermati
Updated on 2 December 2021 09:07
All countries
236,416,099
Ricoverati
Updated on 2 December 2021 09:07
All countries
5,244,383
Morti
Updated on 2 December 2021 09:07

Usa. L’esercito americano si prepara a combattere il coronavirus per molti mesi

- Advertisement -

Agenpress – L’esercito americano si sta preparando per una lotta di mesi contro il coronavirus , alla ricerca di nuovi modi per mantenere un accovacciarsi difensivo che sostenga la salute delle truppe senza rompere il morale – pur proteggendo la nazione.

A differenza dei discorsi dell’amministrazione Trump sulla possibile riapertura del paese già a maggio, i leader militari stanno suggerendo che questa estate potrebbe essere lo scenario migliore per andare in punta di piedi verso un ritorno alle normali attività. Anche questo è incerto, e per ora l’attenzione è focalizzata sull’adattamento man mano che la minaccia della pandemia si evolve.

- Advertisement -

“Avremo bisogno di cambiare e adattarci, perché anche nei prossimi mesi il virus non scomparirà. Dovremo essere in grado di operare in un ambiente COVID ”, ha recentemente dichiarato il vice segretario alla Difesa David Norquist, riferendosi alla malattia causata dal nuovo coronavirus.

I funzionari hanno congelato la maggior parte delle forze sul posto all’estero, impedendo alle truppe e alle loro famiglie di spostarsi verso nuovi incarichi e tagliato l’accesso al Pentagono. I servizi militari hanno interrotto o limitato l’addestramento delle reclute, annullato gli esercizi principali e isolato truppe nelle unità più sensibili. La nuova Space Force ha ritardato il lancio di un satellite, e la Marina questa settimana ha posticipato il ritorno dell’USS Harry S. Truman, mantenendo la portaerei in mare per proteggere il suo equipaggio dall’esposizione a virus a casa.

Questi passi per proteggere la forza hanno parallelismi nella società civile, ma un esercito distaccato non può funzionare restando a casa.

- Advertisement -

“Questo sarà un nuovo modo di fare affari su cui dobbiamo concentrarci”, afferma John Hyten, generale dell’aeronautica, vicepresidente del Joint Chiefs of Staff. “Ci stiamo adattando a quel nuovo mondo mentre parliamo oggi.”

La nozione di “normale” nell’esercito potrebbe non essere mai la stessa.

“Abbiamo tutti schierato e combattuto nemici all’estero, tuttavia, il nemico di oggi è qui nelle nostre comunità”, ha dichiarato il tenente generale Brad Webb, comandante del comando di addestramento e addestramento dell’aeronautica. “Non sappiamo come sarà la” nuova normalità “fino a quando non arriveremo dall’altra parte.”

Il segretario alla Difesa Mark Esper è stato coerente nel dire che ci vorrà del tempo per determinare quando iniziare a revocare le restrizioni ai militari, e ha affrontato poca pressione pubblica – dalle famiglie militari o dalla Casa Bianca – per affrettare le cose. Nella società civile, c’è una spaccatura aperta tra quelli come il presidente Donald Trump che vogliono riaprire presto il paese per mitigare il danno economico e quelli, tra cui molti governatori statali, che temono che la riapertura prematura minerà i progressi contro il virus.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati