Usa. Segretario di Stato Blinken parla con il ministro degli Esteri russo Lavrov su scambio prigionieri

- Advertisement -

AgenPress – Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha parlato  con il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, in “una conversazione franca e diretta”.

Questa è la prima volta che i due si parlano dall’inizio della guerra in Ucraina a fine febbraio.

- Advertisement -

Blinken non ha fornito dettagli sulla risposta di Lavrov a quella che aveva precedentemente definito una “proposta sostanziale” per la Russia di rilasciare Whelan e Griner. Blinken aveva richiesto pubblicamente la chiamata e ha rivelato l’esistenza dell’offerta alla Russia, che secondo le persone che la conoscono implica uno scambio per Whelan e Griner con il trafficante d’armi russo condannato Viktor Bout.

Blinken ha descritto la telefonata come “una conversazione franca e diretta” incentrata principalmente sulla proposta di liberazione degli americani.

“Ho esortato il ministro degli Esteri Lavrov ad andare avanti con quella proposta. Non posso darti una valutazione se ciò sia più o meno probabile”.

- Advertisement -

Blinken ha anche affermato di aver fatto pressioni su Lavrov sull’importanza della Russia a seguito di un accordo per consentire alle spedizioni di grano ucraine di lasciare il Mar Nero e lo ha avvertito delle conseguenze se Mosca dovesse andare avanti con sospetti piani per annettere porzioni dell’Ucraina orientale e meridionale.

Blinken ha riferito di aver detto a Lavrov che il mondo “non riconoscerà mai” alcuna annessione del territorio ucraino, che secondo lui “comporterà costi aggiuntivi significativi per la Russia”.

L’alto diplomatico statunitense ha sottolineato che gli Stati Uniti non hanno visto “nessuna volontà” da parte della Russia di porre fine alla sua aggressione contro l’Ucraina.

Blinken ha anche affermato di aver discusso anche dell’aspettativa che l’accordo per consentire il transito sicuro del grano ucraino attraverso il Mar Nero possa entrare in vigore.

“Stiamo cercando di vedere che andare avanti il ​​prima possibile”. 

Lavrov e  Blinken si sono scambiati visioni sulle relazioni bilaterali, che “devono essere normalizzate”.  Lavrov ha offerto a Blinken di tornare alla “diplomazia tranquilla” senza speculazioni sullo scambio di prigionieri.

Lavrov  ha affermato che gli Usa non stanno mantenendo le promesse sulle esenzioni dalle sanzioni per le esportazioni di alimenti dalla Russia.

Lavrov ha aggiunto che le sanzioni statunitensi hanno solo complicato la situazione alimentare globale. “Il ministro ha attirato particolare attenzione sul fatto che la situazione” alimentare “globale è complicata dalle sanzioni statunitensi”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati