Utero in affitto. Ok Commissione Camera a testo base, sia reato universale

- Advertisement -

AgenPress – La Commissione Giustizia della Camera ha adottato il testo base della legge che propone di perseguire l’utero in affitto come reato universale. Lo annuncia la relatrice Carolina Varchi (Fdi). In commissione vi erano due proposte di legge assai simili, una di Giorgia Meloni ed una a prima firma di Mara Carfagna. Come testo base è stato adottato il testo di Meloni. Nei prossimi giorni verrà fissato il termine per gli emendamenti.

La legislazione italiana già vieta la pratica dell’utero in affitto, reato definito nella legge 40 del 2006. Le pene sono la reclusione da 3 mesi a 2 anni e con la multa da 600.000 a un milione di euro. Il testo Meloni aggiunge semplicemente che “Le pene si applicano anche se il fatto è commesso all’estero”.

- Advertisement -

La proposta di legge Carfagna, invece, prevede che la legge persegua chi commette all’estero questo reato, purché si tratti di un cittadino italiano.

“Il centrodestra compatto, incassa la sua prima vittoria nella battaglia per la proposta di legge sulla maternità surrogata: la commissione Giustizia ha votato infatti per la Pdl Meloni come testo base in materia di utero in affitto”,  dichiara Carolina Varchi.

“A favore si sono espressi Forza Italia, Lega, Coraggio Italia e parte del gruppo Misto. Resta abbinata anche la Pdl Carfagna, e ci aspettiamo ovviamente l’arrivo di emendamenti soppressivi, ma siamo molto soddisfatti di questo ulteriore passo avanti nella direzione di combattere il fenomeno dell’utero in affitto e ringrazio tutti i colleghi di centrodestra”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati