Dati Covid in tempo Reale

All countries
330,527,549
Confermati
Updated on 17 January 2022 21:35
All countries
266,460,092
Ricoverati
Updated on 17 January 2022 21:35
All countries
5,561,739
Morti
Updated on 17 January 2022 21:35

Variante Omicron. Le Zebre Rugby bloccate in Sudafrica. Delegazione composta da 43 elementi, tra cui 30 giocatori e 13 dello staff

- Advertisement -

AgenPress – I giocatori e lo staff delle Zebre Rugby, la franchigia basata a Parma che gioca nello United Rugby Championship, campionato del quale fanno parte anche squadre sudafricane, gallesi, irlandesi e scozzesi, sono bloccati in albergo a Città del Capo, in attesa di rientrare in Italia, vista l’evoluzione della situazione Covid in Sudafrica.

Il Paese, a causa della diffusione della nuova variante Covid-19 (B.1.1.529) è stato inserito nella lista dei Paesi a rischio da parte del Regno Unito e dell’Unione Europea. 

- Advertisement -

Le Zebre sono partite mercoledì per il Sudafrica dove era prevista una mini-tournée di due settimane: avrebbero dovuto giocare oggi a Città del Capo contro gli Stormers e il 3 dicembre a Durban contro gli Sharks. Il comitato organizzatore del torneo ha deciso però di annullare le gare e sono scattate le restrizioni imposte per il diffondersi della nuova variante Omicron.

La squadra è chiusa in albergo in attesa di capire che cosa fare e soprattutto come tornare in Italia visto che il ministro della Salute ha firmato un’ordinanza con la quale vieta l’ingresso in Italia a chi ha soggiornato negli ultimi 14 giorni in Sudafrica.

Il club parmigiano ha fatto sapere di essere “in contatto con le autorità competenti per un rientro in Italia in sicurezza, non appena possibile”.

- Advertisement -

“La sicurezza e il benessere dei giocatori, degli allenatori, dello staff e degli ufficiali di gara dei nostri club partecipanti è la priorità principale”, si legge in un comunicato dello United Rugby Championship che “sta lavorando con i quattro club ospiti – Cardiff Rugby, Munster Rugby, Scarlets e Zebre Parma – per facilitare il loro rientro nei loro Paesi il prima possibile”. “Un periodo di valutazione sarà ora necessario per capire meglio l’impatto di queste nuove restrizioni di viaggio e come riprogrammare queste partite all’interno della stagione corrente”, hanno fatto sapere ancora dall’URC.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati